Featured Image

CALENDIMAGGIO, IL PRESIDENTE PAOLO SCILIPOTI: «DOMANI SERA APRE LA TAVERNA E SI INIZIERA’ A RESPIRARE PROFUMO DI MEDIOEVO»

PAOLO SCILIPOTIASSISI – La città si prepara a vivere le sue quattro giornate della festa di Primavera. Domani sera apre anche la suggestiva taverna che s’incastra perfettamente nella festa di Primavera, grazie alla location che è la sala delle Volte, in via Arco dei Priori. E la taverna è già un tuffo culinario nel Medioevo. «La festa è di noaltre», dicono i partaioli, che già da giorni vivono il clima del Calendimaggio, lavorando in sartoria, in falegnameria o provando le scene nei vicoli. Il turista, comunque, la gode sempre come spettacolo e saggia pure il delicato meccanismo che ne fa pulsare generosamente l’anima della nobile parte de Sopra e della magnifica parte de Sotto. Paolo Scilipoti, il presidente dell’Ente Calendimaggio, è … Continua a leggere

Featured Image

MACEO ANGELI: INAUGURATA AD ASSISI LA MOSTRA DI DIPINTI, SCULTURE E CERAMICHE

1ASSISI – Maceo Angeli tra sogno e ironia: una grande mostra di dipinti, ceramiche e sculture per celebrare i capolavori del suo ingegno a 24 anni dalla morte. Forse è riduttivo definirla mostra, perché la raccolta riflette la straordinaria molteplicità della figura del genio, soprattutto la sua capacità di coniugare estro artistico, competenza artigianale e anche poesia. Assisi rende omaggio ad uno dei suoi figli migliori del secolo scorso e, ieri mattina nel suggestivo spazio espositivo della città serafica: palazzo di monte Frumentario. Il Medioevo cosmico di questo palazzo, 2calza perfettamente al Medioevo cosmico di Maceo per una consonanza tra segni, paesaggi e luoghi viventi. Un vero “racconto di declinazioni”, di periodi creativi diversi e complessi dell’artista. La mostra, il … Continua a leggere

Featured Image

MONACO A 75 ANNI, DOPO UNA VITA CHIASSOSA NEL’ALTA MODA E IN DISCOTECA…ADESSO VIVE NELL’ABBAZIA DI SANT’EUTIZIO

0PRECI – PRECI – Dalla vita chiassosa del mondo dell’alta moda e della discoteca a quella silenziosa e ascetica di un’abbazia benedettina. A compiere questa scelta, all’età di 75 anni, è stato Giovanni Vincenzo Sanna. L’ha fatto dopo un lungo successo nell’alta moda, dove si è speso con intraprendenza e passione come stilista delle sorelle Fontana e di Pierre Cardin. Una vita mondana dentro un successo sartoriale, che l’ha intrigato e coinvolto con le più belle e famose modelle del mondo, ma anche con uomini potenti, come il dittatore delle Filippine, Marcos. Nel 1970, 2infatti, Sanna riesce a rivoluzionare il costume di quel Paese, portando un po’ di Sardegna nel nuovo abbigliamento del Sud-est asiatico. Confeziona abiti simile a quelli … Continua a leggere

Featured Image

VIAGGIO NEL CALENDMAGGIO, VALERIA PECETTA: «LA PARTE DE SOPRA PRONTA ALLA RIVINCITA»

1ASSISI – Un viaggio nelle “Parti” del Calendimaggio è un pellegrinaggio nelle allegre brigate che preparano la grande festa di Primavera. Tamburi, sfottò, fazzoletti che la sera, quando si alza un po’ di vento, dispiegano i colori di appartenenza. Un mondo di persone che vivono tutto l’anno l’emozione della storia. Noi siamo andati a visitare i laboratori spartani, dove si costruisce l’evento. L’incontro con i partaioli è qualcosa di affascinante, perché si respira a pieni polmoni l’arcaico sogno medioevale. E’ amore, esserci, vivere, piangere, crescere. Il senso di tutto è racchiuso nell’esser Parte 2di una comunità e di un territorio. Averne cura. Adesso, la città è in attesa, sonnecchiante come un vulcano spento, ma pronta ad eruttare in un’esplosione di … Continua a leggere

Featured Image

VENDESI CASTELFRANCO, LA POMPEI MEDIEVALE DEL PARCO NAZIONALE DEI MONTI SIBILLINI

1ANCARANO – Vendesi Castelfranco. La comunanza agraria di Ancarano è intenzionata a vendere Castelfranco, antico centro fortificato, per salvare questa minuscola Pompei medievale nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini. L’annuncio della vendita sta per essere pubblicato sui più importanti siti internazionali. «L’abbandono crescente – afferma Romeo Canali, presidente della Comunanza Agraria di Ancarano – ci spinge a vendere a malincuore questo pregevole bene culturale per garantirne il recupero e la fruibilità, per trasformare questa risorsa culturale in un’occasione di sviluppo economico del territorio». Castelfranco è 2un castello di pendio sorto sul finire del XIV secolo per volere del Comune di Norcia al fine di controllare militarmente la Valle Castoriana. Il nome Castelfranco deriva dal fatto che per permetterne … Continua a leggere

Featured Image

LA CAVALLINA ALBINA UNICA AL MONDO, COMPIE UN ANNO E SPEGNE LA CANDELINA SULLA TORTA DI CAROTE

1ASSISI – Via Lattea compie un anno, spegne la prima candelina su una torta rigorosamente di carote e prenota un debutto leggendario in America, a Meadowlands (New York) nell’ippodromo delle meraviglie che, nel 2001, consacrò Varenne e il trotto made in Italy. Festa di compleanno in grande stile, venerdì 3 aprile ad Assisi, nell’allevamento di Sergio Carfagna, proprietario della cavallina “albina” figlia di trottatori (Melodiass e Gruccione Jet) unica nel suo genere, decisa più che mai a scendere in pista. Torta, rigorosamente di carote con il nome impresso nel letto di panna montata e una candelina scoppiettante pronta per essere spenta fra applausi e sorrisi dei numerosi intervenuti all’evento, fra cui padre Danilo Reverberi, frate francescano, team manager della scuderia … Continua a leggere

No Featured Image

ASSISI, RICOGNIZIONE (NEL MASSIMO RISERBO) DEI RESTI MORTALI DI SAN FRANCESCO

TOMBAASSISI – Chi ha assistito all’oculata ricognizione dei resti mortali del poverello d’Assisi, autorizzata dalla congregazione vaticana, porterà per tutta la vita il ricordo nella mente e nel cuore. Il privilegio di assistere alla verifica, è toccato a tantissimi frati francescani, fra i quali molti padri generali provenienti da ogni parte d’Italia. Mercoledì sera, 25 marzo, giorno dell’Annunciazione, la cripta, dove si trova la tomba, sotto all’altare della Basilica Inferiore, era gremita di conventuali dal saio nero. Nessuna suora e nessun fotografo è stato ammesso fra i religiosi. Soltanto un laico, un professore dell’istituto di medicina legale del policlinico universitario “Gemelli” di Roma, che ha eseguito l’esame. L’esperto ha trovato i resti di san Francesco, ridotti allo stato di scheletro, … Continua a leggere