1FOLIGNO – La compagnia “Teatropersona”, ispirandosi all’opera di Marcel Proust “Alla ricerca del tempo perduto”, propone domenica 5 marzo allo spazio “Zut” di Foligno “Aure”, uno spettacolo di teatro danza. E’ interpretato da Daria Menichetti, Chiara Michelini e Francesco Pennacchia, diretti da Alessandro Serra. La compagnia “Teatropersona” viene fondata nel 1999. I suoi lavori nascono da una ricerca teatrale fondata sulla centralità dell’attore e la composizione dell’immagine.

Serra ha spiegato che il motivo ispiratore di “Aure” è l’opera di Proust, perché è un lavoro sulla memoria: L’autore si è ispirato agli interni del pittore danese Vilhelm Hammershøi, artista in grado di dare forma al tempo e al silenzio, e su queste categorie astratte l’autore costruisce linee coreografiche e imposta una regia in cui la luce e gli oggetti di scena prendono vita come personaggi: “tutto è al contempo immobile e vibrante: i tavoli e le sedie sembrano pronti a piroettare, gli oggetti a librarsi in volo, le numerose porte sempre sul punto di schiudersi, rivelando presenze taciute e stanze della memoria involontaria”.

Si può prenotare telefonicamente, al botteghino telefonico regionale 075/57542222, i giorni feriali, dalle 16 alle 20. I biglietti prenotati vanno ritirati mezz’ora prima dello spettacolo, altrimenti vengono rimessi in vendita. E’ possibile acquistare i biglietti anche on-line sul sito del Teatro Stabile dell’Umbria www.teatrostabile.umbria.it. (187)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini