La più importante manifestazione di cultura irlandese arriva al 100dieci per una tre giorni all'insegna della musica e dei colori d'Irlanda

1PERUGIA – Il 17 marzo, St. Patrick’s Day, festa nazionale irlandese, l’Irlanda è tutta un festival: le celebrazioni si susseguono per pi giorni e nella Repubblica d’Irlanda si rincorrono da Cork al Donegal, da Galway al Kerry, fino a Limerick, Longford, Mayo, Offaly, Sligo, Waterford, Westmeath e Wicklow. Per l’occasione, dopo undici edizioni realizzate nelle più importanti città italiane, arriva a Perugia per la prima volta Irlanda in Festa (www.irlanda-in-festa.it), la più importante manifestazione di cultura irlandese in Europa. Dal 16 al 18 marzo il 100dieci si trasformerà in un gigantesco pub dublinese tra note e colori d’Irlanda, originale scenario di una serie di eventi musicali, artistici ed enogastronomici a tema.

Durante la tre giorni, ad ingresso libero, band umbre e Dj set andranno ad accompagnare i vari gruppi folk irlandesi che si alterneranno sul palco.

Giovedì 16 marzo, direttamente da Dublino, arrivano i The Led Farmers con il loro folk irish (e non solo). Il gruppo è composto da Brendan ‘Dog’ Walsh (banjos), Ross O’Farrell (basso), Glenn Malone (batteria) e Shay Long (chitarra).

Venerdì 17 marzo sarà la volta della celtic music dei Selfish Murphy band di Sepsiszentgyörgy formatasi nel 2011 e composta da Csiki Zoltán “Zaza” (lead vocals), Pusztai Lehel (flute, whistle’s, accordion, backing vocal), Péter Csanád László (guitar, backing vocal), Martinka János (bass, backing vocal) e Sirkó Martin (drums). Il concerto sarà aperto dalla band perugina Distilleria a Vapore che fonde il folk con la ritmicità dello ska, la potenza del rock e la profondità del reggae. Sul palco: Federico Catani (voce, chitarra acustica), Claudio Cauzillo (basso, chitarra acustica, ukulele, charango, cori), Graziano Giannese (chitarra elettrica, cori), Marco Seracini (tastiere, cori), Giuseppe Tarsia (djembe, percussioni, tamburi a cornice), Giacomo Ciarini (batteria).

Sabato 18 marzo serata di chiusura tutta al femminile affidata a The Jesse Janes. Helen Seymour (bass, vocals, kick drum), Kate Mc Cusker (vocals, guitar, mandolin, flute, tin whistle), Mary Rose Mc Cusker (vocals, tambourine, ukelele, shakers) e Treva Goldup (long suffering rhythm and solo guitar) si esibiranno in una miscela di folk, country, soft rock e pop. Live di apertura del gruppo umbro I Principi di Galles con un mix di irish, american e italian folk. In scena: Luca McSanti (voce chitarra e armonica), Emilio “Lillo” Lillini (cajon e batteria), Roberto Master Cecchetti (fisarmonica), Simone Pierelli (contrabbasso/basso), Caterina SIster Laura (violino), special guest Goffredo Degli Esposti (fiati).

Ad accompagnare la manifestazione, presso l’area ristoro sarà la cucina irlandese grazie al Ristorante Connemara e al noto Chef Damien O’Shea che sarà anche protagonista di alcuni cooking show tutti da gustare. Immancabili l’area dedicata alle sport del gioco delle freccette, allestito in collaborazione con la FIGF Umbria (Federazione Italiana Gioco Freccette), un book shop a tema letteratura e cultura irlandese a cura della libreria Mannaggia – Libri da un altro mondo (quest’ultima il 17 e il 18 marzo), e uno spazio-mercato dell’artigianato.

Orari di apertura: giovedì 16 marzo dalle ore 19 alle 02, venerdì 17 marzo dalle 19 alle 03, sabato 18 marzo dalle 18 alle 03.

Informazioni e prenotazione cene: 075.5868529 – 320.9583795 – www.umbriaeventiautore.comwww.umbriachespacca.it. (317)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini