Storia di riconciliazione che conquista e commuove. Protagonisti Guglielmina e Peter. L’autore del libro è il giornalista Giacomo Marinelli Andreoli

1GUALDO TADINO – Si è svolta venerdì 17 marzo alla Rocca Flea di Gualdo Tadino, promossa  dal Comune con il coordinamento del Polo Museale, la  presentazione del libro ‘Nel segno dei padri – la storia di Guglielmina e Peter’ di Giacomo Marinelli Andreoli, giornalista professionista e direttore del network radio televisivo Trg. L’iniziativa, patrocinata dai club di servizio Rotary e Lions di Gualdo Tadino, ha aperto il sipario su una storia importante di riconciliazione a distanza di 60 anni dall’occupazione nazista in Umbria. Una vicenda di grande attualità, che ha emozionato e commosso il pubblico in sala,  per il messaggio universale che esprime attraverso le parole dei suoi protagonisti. È intervenuto, per il saluto iniziale, il sindaco Massimiliano Presciutti e a seguire, oltre all’autore, il professore Antonio Pieretti, vice Rettore emerito dell’Università di Perugia, Luciano Meccoli, presidente dell’associazione turistica Pro Tadino, Cristian Severini, presidente del Rotary e Luigina Matteucci, presidente Lions.

2La storia di Guglielmina e Peter è legata a doppio filo al passato e al presente della comunità umbra, sconosciuta a tanti finora, ma con un antefatto ben noto, come l’eccidio dei 40 martiri, i civili eugubini fucilati il 22 giugno 1944 dai nazisti come rappresaglia dell’uccisione dell’ufficiale medico tedesco Kurt Staudacher. E l’amicizia epistolare nata quasi casualmente tra il figlio di Kurt, Peter, e la figlia di uno dei civili fucilati, Guglielmina Roncigli, è il motivo saliente del racconto, basato sul rapporto epistolare tra i due, per altro coetanei (entrambi nati nel 1943 e dunque rimasti orfani a solo un anno di vita), sbocciato nel 2004. Il libro ‘Nel segno dei padri’, nelle librerie e in formato eBook dal 9 febbraio scorso, sta già riscuotendo molteplici consensi tra i lettori e ha ottenuto numerose recensioni anche sui media nazionali. La pubblicazione è disponibile a Gualdo Tadino  presso la libreria Mondadori. (182)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini