Corradi, Gabellini, Pastore, Sintoni e Surra trionfano al Borzacchini

1MAGIONE – E’ stato un vero e proprio week end primaverile, non solo per il clima mite ma anche perché a Magione si è respirata aria di rinascita grazie all’impegno dell’Autodromo dell’Umbria che ha presentato un circuito in gran parte rinnovato (paddock, parcheggi, asfalto) e allo sforzo organizzativo del sempreverde Moto Club Spoleto organizzatore degli Internazionali Velocità.

Il connubio si è dimostrato vincente e a partire dai test di giovedi 16 il circuito Umbro si è animato di piloti che sono scesi in pista in vista dell’avvio di vari trofei, coppe e ovviamente del campionato principe, l’ELF CIV 2017.

Da Sabato mattina si sono invece tenute le prove libere della seconda edizione degli Internazionali Velocità che hanno visto sfidarsi piloti più o meno titolati, suddivisi nelle varie classi dell’italiano e ad assistere ai duelli di domenica un nutrito pubblico di appassionati che ha di nuovo, finalmente, popolato la terrazza dell’Autodromo sovrastante i box.

In PreMoto 3 ha stravinto Alberto Surra, alla sua prima esperienza in 250 4T, in sella alla Speed Up del VL Team, lo stesso che ha trionfato all’Italiano nel 2016 con Leonardo Taccini; entrambi i giovani piloti correranno anche quest’anno con i colori del Moto Club Spoleto e le premesse sono più che buone dato che il giovane Surra è riuscito a strappare il podio persino nella gara successiva, quella della Moto 3. In PreMoto3 ha chiuso con 21’52.209 davanti ad un’altra Speed Up, quella di Fioravante Prisco, 22’18.626, e alla RMU guidata da Antonio Frappola, 22’25.959.

La Moto 3 si riconferma una delle classi più avvincenti dell’italiano con i giovani talenti a darsi battaglia anche tra le insidiose curve del rinnovato circuito Umbro. Il bellissimo duello Sintoni Spinelli si è concluso con la caduta, all’ultimo giro, del pilota su KTM che è comunque riuscito a tagliare la linea del traguardo ma ha consentito ai due avversari su Mahindra, Sintoni e Sabatucci, di guadagnare i gradini più alti del podio con i crono rispettivamente di 20’28.630 e 20’30.872. Terzo Surra con 21’17.497.

E’ stata poi la volta della 300 SS, monopolio Yamaha e vittoria per Francesco Pastore con 21’26.098, seguito da Luca Bernardi, crono 21’26.265, argento per Danilo Gueli con 22’11.551.

Una breve pausa pranzo e poi i semafori si sono spenti anche per la classe regina che ha regalato una prima fila mondiale con la pole di Alessandro Torcolacci che si è visto sfilare la vittoria all’ultimo giro da Alessio Corradi, la cui BMW sembrava aver penato nella prima parte di gara per poi rivelare una marcia in più e chiudere davanti a tutti con 19’15.295 su 19’16.130 del secondo. L’altissimo livello della competizione tra le 1000 è stato confermato dal gradino più basso del podio sul quale è salito Alessio Velini con il tempo 19’26.315.

A concludere il week end dell’Autodromo di Magione è stata la sfida della 600 SS. Ad aggiudicarsela, con il crono di 19’25.086, il giovane riccionese Lorenzo Gabellini, in sella alla Yamaha del G.A.S Racing Team col quale affronterà L’ELF CIV 2017 al fianco di Marco Bussolotti. Dietro di lui Andrea Bolognesi, tempo 19’31.755, e Michele Magnoni, 19’37.971.

Uno speciale del week end andrà in onda su AutomotoTV, canale 148 di Sky e online, lunedi 3 Aprile durante il quale sarà possibile rivederle le gare e conoscere meglio i protagonisti degli Internazionali Velocità.

Il prossimo appuntamento con il Moto Club Spoleto a Magione è fissato per il 1 e 2 Aprile con la Polini Italian Cup in concomitanza con il Trofeo Centro Italia.

Per maggiori informazioni circa le attività organizzate dal Club www.motoclubspoleto.it (85)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini