Chiuso il Prowein 2017, pronti per VINITALY a Verona dal 9 al 12 Aprile. ADESSO UN RICCO CALENDARIO DI APPUNTAMENTI MENTRE PROSEGUE CON RITMO L’ATTUAZIONE DEL PIANO TRIENNALE DI SVILUPPO RURALE

1PERUGIA – Si è concluso lo scorso 21 marzo il Prowein a  Dusseldorf, con un grande interesse da parte degli operatori internazionali del settore vinicolo nei confronti delle 24 cantine socie della Coop. Umbria Top presenti a quella che è considerata una delle fiere di settore più importanti in Europa.
In questa occasione, anche l’Ambasciatore d’Italia di Germania, S.E. Pietro Benassi, con il suo staff ha visitato lo spazio Umbria confermando il sostegno dell’ambasciata alla promozione dell’Umbria e del suo vino sul mercato tedesco, soprattutto dopo gli eventi sismici dello scorso autunno.

2“Il nostro impegno –ha detto il Presidente di Umbria Top, Stefano Grilli- è quello di trasmettere sempre più l’immagine unitaria dell’Umbria del Vino ed è con questo obiettivo che, grazie al Programma di Sviluppo Rurale per l’Umbria 2014-2020 Misura 3 Sottomisura 3.2 al nuovo PSR stiamo attivando, dall’anno scorso, un nuovo meccanismo di relazioni e investimenti, che ci hanno permesso di stilare e realizzare un calendario di eventi di promozione non solo del vino come prodotto, ma dell’intera Umbria del Vino.

Dopo Dusseldorf, dunque, Umbria Top si sta preparando per il Vinitaly, dal 9 al 12 aprile a Verona, dove lo spazio dell’Umbria del vino vedrà presenti 46 aziende vitivinicole regionali presso il Pad. 2  Stand A9-F9, in rappresentanza di tutti territori vitivinicoli regionali.
Tra i protagonisti di Vinitaly 2017 nello spazio Umbria Top anche il Consorzio di Tutela vini di Montefalco, che ha scelto la  cornice della fiera veroese per presentare la Cronometro “Stage Sagrantino”, decima tappa del Giro d’Italia, che  in maggio toccherà le aree del montefalchese, il  Consorzio di Torgiano, con uno spazio collettivo e Assogal, l’associazione dei cinque GAL della regione (Media valle del Tevere, Alta Umbria, Valle Umbra e Sibillini, Ternano e Trasimeno-Orvietano).

Grazie, infatti, alla recente collaborazione tra Umbria Top e Assogal, sarà animato il nuovo spazio multifunzione realizzato al centro dell’area espositiva Umbria, con momenti di presentazione, degustazioni, incontri e approfondimenti, oltre che la proiezione continua di spot e filmati dell’Umbria nel suo complesso. Vinitaly sarà per Assogal la prima iniziativa concreta di promozione comune, con spazi e materiali condivisi e con la presenza –come hanno anticipato i presidenti dei Gal umbri – di numerosi ospiti che si uniranno a noi per promuovere le bellezze e le ricchezze della nostra Regione.

La presenza di Assogal è possibile grazie alla MIS 19.3 – Cooperazione Psr Umbria 14/20
L’area Reception del Padiglione sarà, infine, presidiata -per la prima volta- da chi dell’accoglienza nell’ambito del vino si occupa tutto l’anno, ovvero Movimento Turismo del Vino Umbria e Associazione Regionale Strade del Vino e dell’Olio dell’Umbria, che, proprio in virtù della loro specializzazione, proporranno offerte enoturistiche ai visitatori.
Altri protagonisti dello spazio Umbria a Vinitaly saranno il Parco 3 A , il Parco Tecnologico Agroalimentare Dell’Umbria, a cui verrà affidato il compito di dirigere tre momenti di riflessione e confronto sull’innovazione tecnologica nel settore, sull’enoturismo e sulle nuove frontiere di comunicazione del mondo del vino e l’Accademia di Belle Arti Perugia

Pietro Vannucci, presente con 4 giovani artisti che realizzeranno performance live, con il vino come materia pittorica e scultorea.
“Ora più che mai si ravvisa la necessità di ottimizzare, lavorare in sinergia e avere un sostegno alla promo-commercializzazione dei nostri prodotti vitivinicoli da parte della Regione dell’Umbria – ha concluso Grilli- Il vino umbro è  fortemente identitario e legato al territorio, e da sempre sosteniamo che abbia la  necessità di farsi conoscere ed apprezzare insieme alla immagine dell’intera regione e delle sue eccellenze. Quello di cui molte aziende hanno bisogno oggi è di avere sostegno per affrontare le spese e la burocrazia richiesta dalla partecipazione a fiere ed eventi; un sostegno finalizzato ad ampliare la gamma di contatti commerciali e nuove  relazioni in Italia e all’estero.”
La presenza di Umbria Top a Vinitaly  è possibile grazie alla MIS 3.2 –Psr Umbria 14/20 (152)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini