1MONTONE – Il Comune di Montone aderisce al progetto KakiTree e insegna ai piccoli cittadini l’importanza della pace e della vita. Verrà infatti consegnata ai bambini delle scuole del borgo una piantina di cachi di seconda generazione che avranno la possibilità di prendere parte alla particolare e stupenda iniziativa. Si tratta di un progetto attivo da venti anni per dare continuità ad un movimento che ha come scopo piantare il seme della pace nel cuore dei più piccoli. Nel 1945 a Nagasaki un albero sopravvisse miracolosamente al noto bombardamento atomico, questo progetto si occupa di consegnare ai bambini di tutto il mondo le pianticelle di seconda generazione dell’albero, nate da quella pianta madre, chiedendo loro di coltivarle producendo al tempo stesso produzioni artistiche che abbiano come tema proprio l’albero di cachi.

2Un po’ di storia – Inizialmente, l’albero sopravvissuto evidenziava lesioni e bruciature tali da renderlo debole ed in procinto di cadere a terra. Nel 1994 Masayuki Ebinuma, un arboricolture residente a Nagasaki, iniziò a prendersi cura del fragile albero riuscendo a curarlo fino al punto da ottenere delle pianticelle di seconda generazione. Ebinuma cominciò quindi a distribuire quelle pianticelle di seconda generazione ai bambini che si recavano in visita a Nagasaki come simbolo di pace. L’artista contemporaneo Tatsuo Niyajima venne a consocenza di ciò, e desiderando dare il proprio supporto all’attività di Ebinuma in qualità di artista espose le pianticelle ad una mostra d’arte nel 1995, cercando dei “genitori adottivi” per le piantine: la risposta fu ricca, pervennero dieci domande. Come luogo per la piantatura fu selezionata una scuola elementare, andando a costituire così la prima piantatura del progetto che poi cominciò ad estendere i propri confini. (87)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini