Il dono è del Parco delle Foreste Casentinesi. Dall'Appennino tosco-romagnolo un altro significativo segnale di solidarietà. La consegna della vettura è avvenuta martedì scorso alla presenza del Presidente Olivieri e del Direttore Bifulco

1VISSO – Dopo la grande mobilitazione per la raccolta fondi in favore delle attività imprenditoriali in ambito zootecnico site nei territori del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, proseguono i segnali di vicinanza e solidarietà da tutt’Italia. Da oggi infatti l’Ente Parco potrà disporre di un ulteriore veicolo fuoristrada donato dal Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, realtà istituita nel 1993 e situata nell’appenino tosco-romagnolo. La consegna del mezzo è avvenuta martedì 28 marzo alla presenza del Presidente Oliviero Olivieri e del Direttore Carlo Bifulco, i quali hanno ricevuto le chiavi del fuoristrada direttamente dalle mani del Presidente del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Luca Santini, e del direttore, Sergio Paglialunga. Oltre ad esprimere apprezzamento per la qualità della vettura, uno dei migliori mezzi in dotazione all’Ente dell’area protetta del crinale tosco-romagnolo, Olivieri e Bifulco hanno manifestato la loro profonda gratitudine e quella dell’intera comunità dei Sibillini.

2“La rete dei parchi e delle aree protette italiane condivide una missione importante nel nostro paese, tra le istanze dello sviluppo sostenibile, le opportunità della green economy e le condizioni che le istituzioni scientifiche internazionali ci impongono per fronteggiare i cambiamenti climatici. Ma la solidarietà verso chi ha subito uno degli eventi più tragici a cui l’umanità è sottoposta, il crollo di edifici che dovrebbero proteggere gli uomini e le attività, non è meno prioritaria ed è un dovere al quale non possiamo sottrarci”. Queste le parole del Presidente Santini all’atto della consegna del veicolo.

“Al di là del valore in sé del fuoristrada, e della sua indubbia utilità per consentirci una mobilità più semplice soprattutto in un periodo così complicato come quello che stiamo vivendo da mesi, questo gesto” ha sottolineato Olivieri “segnala una vicinanza tra istituzioni che condividono il medesimo impegno. Sapere di poter contare anche sul supporto di altri non può che darci fiducia e spingerci a fare meglio e con maggior convinzione il nostro lavoro. Come Ente Parco abbiamo inteso il nostro ruolo proprio in questo senso, attivandoci a favore del territorio e promuovendo, ad esempio, una apposita sezione web sul nostro sito per far conoscere aziende agricole e zootecniche e far sì che chi voglia possa dare un aiuto concreto acquistando i loro prodotti.” (145)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini