Esperti a confronto su diagnosi, gestione e comunicazione

1PERUGIA – La terapia della Leucemia linfatica cronica e della leucemia mieloide cronica: passato presente e futuro” è il titolo del convegno organizzato dalla struttura complessa di Ematologia e immunologia clinica dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, tenuto presso la sala della Bomboniera del Residence “Daniele Chianelli”, a Perugia. Un temo quello delle leucemie che è stato affrontato esaminando diagnosi, comunicazione e gestione dei pazienti sotto molteplici punti di vista. Due le sessioni organizzate.

Una interamente dedicata alla leucemia linfatica cronica con l’analisi di diagnosi e prognosi, standard e approcci terapeutici e con l’approfondimento di alcuni significativi casi clinici. L’atra sessione invece è stata interamente dedicata ad un’altra forma cronica di leucemia, quella mieloide con un approfondimento che verteva sull’utilizzo delle cellule staminali ma anche sull’analisi di altri aspetti come la comunicazione della diagnosi e la gestione del paziente.

Al convegno aperto dal professor Brunagelo Falini, direttore della Struttura complessa di Ematologia e Trapianto di midollo e coordinato dalla dottoressa Franca Falzetti, responsabile del laboratorio di Differenziazioni e terapie cellulari “Antonio Tabilio”, hanno partecipato medici, ricercatori, esperti ed ematologi provenienti da tutte le strutture di Umbria e Toscana che hanno fornito un significativo contributo scientifico sulla base della loro esperienza. Il convegno si è concluso con una tavola rotonda dedicata alle linee guida sulla gestione del paziente e sul documento di indirizzo per l’ottimizzazione della terapia orale cronica, con l’idea di creare una consensus, valutando quali esami diagnostici e preventivi fare. (180)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini