L'8 e 9 aprile nel centro storico. Il taglio del nastro in programma sabato alle ore 12.00 in piazza della Vittoria

1MARSCIANO – “Fiera Verde – Tradizioni e sapori, mostra del biologico” compie 20 anni. Un traguardo importante che conferma questa manifestazione, che si tiene a Marsciano il secondo fine settimana di aprile, come uno degli appuntamenti florovivaistici più importanti in Umbria. Mantenuta la location del centro cittadino anche per l’edizione 2017 in programma sabato 8 e domenica 9 aprile dalle ore 9.00 alle 20.00, con il taglio del nastro che si svolgerà sabato davanti al teatro Concordia alle ore 12.00 alla presenza del Sindaco Alfio Todini e di Leonardo Toccaceli, presidente della Pro-loco di Marsciano che insieme al Comune organizza l’evento.

La fiera, con la presenza di oltre 60 stand, si caratterizzata per l’offerta di prodotti agricoli e agro-alimentari, piante e fiori di ogni genere, attrezzatura per l’agricoltura e per il giardinaggio, florovivaistica. Al giardinaggio si affianca poi il settore dedicato all’enogastronomia, con la degustazione e la vendita dei prodotti tipici locali e la mostra-mercato dei prodotti biologici. Un’area della fiera sarà inoltre dedicata agli stand del Mercatino di Primavera che accompagnerà i visitatori in un percorso alla scoperta di prodotti d’epoca, artigianato artistico, hobbistica, collezionismo, e molto altro. “In 20 anni – sottolinea il Vicesindaco Silvia Luchetti – questa manifestazione ha saputo crescere attirando sempre più aziende e visitatori. Quest’anno, inoltre, possiamo contare su un numero consistente di nuovi operatori, anche da fuori regione, che hanno voluto essere presenti alla fiera. In molti casi si tratta di aziende agricole e florovivaistiche condotte da giovani imprenditori, un dato che testimonia il riavvicinamento alla terra e ai suoi mestieri da parte di ragazzi e ragazze”.

Anche in questa edizione non mancheranno laboratori e workshop dedicati a grandi e piccoli sui temi del giardinaggio e del bricolage artistico. In via XX Settembre sarà organizzato un laboratorio di pittura mentre in piazza del Catraione, dove sarà presente un’area giochi per bambini, si svolgerà sabato e domenica dalle 15.30 alle 17.30 un laboratorio didattico sul giardinaggio a cura della Consulta Giovani di Marsciano.

Iniziative anche al Museo dinamico del Laterizio e delle Terrecotte, del quale è stato recentemente inaugurato il nuovo allestimento multimediale. Il Museo organizza, sabato 8 alle ore 11.00 e 16.00, due visite guidate alla scoperta del nuovo percorso espositivo che ha il suo fulcro nella parte inferiore di Palazzo Pietromarchi e si snoda attraverso la Galleria degli orci parlanti, la Sala della Tavola imbandita, la Sala dei Forni e la sala del Mercato, per poi continuare nelle sale dei piani superiori fino ad arrivare alla sala didattica. La domenica, invece, gli spazi del museo ospiteranno una caccia al tesoro per i bambini. Le sale custodiscono tante piccole curiosità che i piccoli visitatori potranno scoprire guidati da indizi e rispondendo a quiz e indovinelli. Una sfida divertente ed educativa in un clima giocoso e festoso. La partecipazione è gratuita ma è necessario prenotarsi inviando una mail a marsciano@sistemamuseo.it.

La due giorni sarà caratterizzata anche da allestimenti tematici e offerte da parte delle attività commerciali del centro storico di Marsciano, che contribuiranno ad arricchire l’atmosfera fieristica.

Tra le occasioni di acquisto ci sarà anche “Il pozzo dei desideri”, un mercatino dell’usato promosso dall’associazione “Salvatorelli-Moneta School Camp” e gestito dagli studenti dell’Istituto Omnicomprensivo di Marsciano. Al suo interno sarà possibile trovare anche oggetti di artigianato fai da te e piccoli manufatti realizzati dagli stessi studenti dell’Istituto. Il mercatino sarà allestito a partire dal 7 aprile in salita san Giovanni, a fianco del Municipio, e resterà aperto fino al 12 aprile. Durante i due giorni di fiera l’apertura sarà dalle 09.00 alle 20.00, mentre negli altri giorni l’orario andrà dalle 15.00 alle 20.00.

 

  (126)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini