Trionfa a Foligno “Ritratto di famiglia” di Maria Cristina Mencaroni. L’assessore Meloni annuncia un riconoscimento da parte del Comune

1PIEGARO – Fa incetta di premi e nomination la Compagnia Teatrale “La Badia” di Pietrafitta alla settima edizione del Festival di teatro brillante del Dlf di Foligno. Allo storico gruppo teatrale piegarese sono infatti stati assegnati i premi come miglior spettacolo per la commedia, scritta da Maria Cristina Mencaroni, “Ritratto di famiglia”, come miglior attore non protagonista, assegnato a Gualtiero Buzzatti, e come migliore regia assegnata alla stessa Mencaroni.

Ma da Foligno “La Badia” se ne è tornata a casa con in tasca anche le nomination per la migliore attrice e attore caratterista, assegnate rispettivamente a Luana Buzzetti e Andrea Fagioli, e per il migliore attore protagonista andata a Federico Dell’Omodarme.

Nella motivazione per il premio ricevuto come miglior spettacolo si legge che “l’effetto comico non nasce mai da battute scontate o estemporanee ma viene sapientemente costruito attraverso la vivacità dei dialoghi e il diligente rispetto dei tempi comici”.

“Questo è un riconoscimento che vale doppio – ha commentato l’assessore comunale alla cultura Simona Meloni – perché la “La Badia” è un gruppo Teatrale che è partito da una realtà medio piccola, con strumenti propri e poche risorse. La grande passione, l’impegno, lo zelo e la grande professionalità hanno permesso loro di compiere un salto di qualità. Questo di Foligno è un premio ancor più significativo se si tiene conto che le compagnie concorrenti provenivano da aree più vaste e si presume più strutturate”.

Meloni ha quindi annunciato l’intenzione dell’Amministrazione comunale di Piegaro di assegnare prossimamente alla Compagnia un riconoscimento ufficiale per questo importante risultato.

Nata nel 1979 su iniziativa di un gruppo di giovani del luogo, “La Badia” di Pietrafitta dal 1988 ha scelto di portare in scena solo testi autoprodotti. Ha al suo attivo oltre 15 allestimenti e da un trentennio vede interagire sul palco generazioni diverse.

  (43)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini