Sabato 8 aprile inaugurazione della mostra alla Torre dei Lambardi. Le più moderne tecnologie per raccontare le gesta della nobile famiglia

tulipano3MAGIONE – «Benvenuti, madonne e messeri, infra li ricordi miei e di mio lignaggio, custoditi in questo antico fortilizio de li cavalieri de San Giovanne de Gerusalemme. Potete ire ed ammirare ciò che lasciato ha la mia famiglia a Perugia, ad Italia et ad Europa».

È Ascanio della Corgna (1516-1571) in persona, o più precisamente il suo avatar frutto delle più innovative ricerche tecnologiche in questo settore, a pronunciare queste parole accogliendo i visitatori della mostra “Dal Trasimeno a Lepanto. I della Corgna nella storia di Perugia, d’Italia e d’Europa” allestita dal comune di Magione presso la Torre dei Lambardi la cui inaugurazione è prevista per sabato 8 aprile alle ore 17.

Più di un mese di prove per realizzare l’avatar del celebre condottiero, maestro di campo generale delle fanterie della Lega Santa e celebre eroe della battaglia di Lepanto del 1571 che segnò la vittoria cristiana sul nemico turco. Il progetto (che insieme ad un ricco apparato di oggetti provenienti da diverse parti d’Italia traccia il percorso espositivo) è stato realizzato dal Comune di Magione in collaborazione con Space spa, società di information technology dedicata ai servizi per l’innovazione culturale.

Alla giornata inaugurale interverranno il sindaco di Magione Giacomo Chiodini, il presidente del consiglio comunale con delega alla Cultura Vanni Ruggeri, Tiziana Biganti per il Mibact – polo museale dell’Umbria, Mario Tosti dell’Università degli Studi di Perugia e Mario Squadroni, Soprintendenza archivistica e bibliografica dell’Umbria e della Marche. (126)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini