Domani, venerdì, sul palco della Sala dei Notari il talk di Cameron Barr editor The Washington Post, dal titolo La verità e i 'fatti alternativi': la sfida al giornalismo del Presidente Trump. In questi giorni panel discussion, incontri, documentari, dirette, workshop, teatro, data journalism, presentazioni, engagement, Hackers' Corner.

0PERUGIA – Saranno quattro quest’anno i talk di 17 minuti affidati a personalità del mondo dei media molto diverse tra loro, che porteranno al festival le loro storie, le loro esperienze, le loro riflessioni. Quattro incontri che affronteranno i temi al centro della discussione pubblica e ci racconteranno storie di impegno per la democrazia e la libertà. Domani, venerdì, sul palco della Sala dei Notari alle 11 alla Sala dei Notari, il talk di Cameron Barr managing editor The Washington Post, dal titolo La verità e i ‘fatti alternativi’: la sfida al giornalismo del Presidente Trump. Introduce e modera Lucia Annunziata, direttrice L’Huffington Post Italia.

1Alle ore 12, sempre alla Sala dei Notari, Tutti i segreti del News Feed è il titolo del talk di Adam Mosseri vice president of product Facebook. Introduce e modera Jeff Jarvis City University di New York. Si parlerà di Yemen e del costo umano di una guerra dimenticata, la meno raccontata del Medio Oriente. Laura Silvia Battaglia giornalista freelance, Dino Giarrusso Le Iene Italia 1, Christine Monaghan Watchlist on Children and Armed Conflict e Michele Trainiti Medici Senza Frontiere, ne affronteranno almeno tre aspetti cruciali: l’emergenza sanitaria, aggravata dagli attacchi diretti contro le strutture mediche; le difficoltà economiche e l’isolamento internazionale; il fallimento nell’adottare misure di protezione da parte dei governi che sostengono la coalizione Saudita (USA, UK, Francia) senza escludere le responsabilità dei paesi, tra cui l’Italia, coinvolti nel commercio delle armi utilizzate in questo conflitto. (Organizzato e sponsorizzato da Medici Senza Frontiere, ore 16 Sala delle Colonne, Palazzo Graziani).

2Democrazia e media: riconquistare la fiducia dei cittadini. Incontro con Craig Newmark creatore di Craigslist il più famoso sito di annunci economici al mondo, fondatore nel 2016 della Craig Newmark Foundation; un anno di attività che ha visto, tra le donazioni, un considerevole sostegno a community di primo piano, come Wikipedia (6 milioni di dollari), e a istituzioni come il Poynter Institute (1 milione). Con lui, alle ore 15 alla Sala dei Notari, Mario Calabresi direttore La Repubblica.

3Perché non sconfiggiamo il califfato nero: incontro con Corrado Formigli Piazzapulita LA7 e Barbara Serra Al Jazeera English. Se il Califfato nero è una minaccia, allora è opportuno ascoltare le voci di chi è stato nelle zone di conflitto dove l’autoproclamato Stato islamico cerca di estendere il proprio dominio (ore 18, Sala dei Notari). Ci sarà anche quest’anno -immancabile dalla prima edizione di IJF del 2006- il direttore de Il Fatto Quotidiano Marco Travaglio nell’Incontro-spettacolo Post-verità e post-giornalismo, al Teatro Morlacchi alle ore 21.

4Da prima del clickbaiting, ben oltre il fact-checking, una spanna sopra il debunking. In un mondo avvolto dalle tenebre della post-verità, solo la post-falsità delle notizie di LERCIO può fornirvi una lanterna per orientarvi nel buio… Lercio e l’era della post-falsità, incontro con Alfonso Biondi, Vittorio Lattanzi, Andrea Michielotto e Stefano Pisani di Lercio.it (ore 19 alla Sala dei Notari). Alle ore 19, Hotel Brufani – Sala Raffaello, incontro con Owen Jones Editorialista del Guardian e Fabio Chiusi giornalista freelance e blogger, sul tema La crisi del capitalismo e l’era della post-democrazia.

5Open web e informazione: è ora di un piano B, due innovatori e studiosi dell’open web, Aron Pilhofer Temple University e Dave Winer direttore Scripting News, discuteranno del potenziale dei flussi di informazione al di fuori dei silos e della modalità per rendere il settore dell’informazione e i blogger indipendenti più liberi e in grado di apportare innovazioni (ore 18 Hotel Brufani – Sala Raffaello).

Tra i tantissimi panel: Dall’Europa al Medio Oriente, cosa ci raccontano i nostri invitati sul campo, Maria Gianniti Giornale Radio RAI, Francesca Mannocchi reporter freelance, Tonia Mastrobuoni La Repubblica, Amedeo Ricucci TG1 e Alessio Romenzi fotografo freelance, professionisti che, tra mille pericoli, permettono di guardare a ciò che altrimenti si perderebbe nel caos e nell’orrore (ore 11.30 Teatro della Sapienza); Cosa significa fare giornalismo in Egitto: dalla rivoluzione araba ad Al-Sisi, con Lina Attalah cofondatrice e direttrice Mada Masr, Laura Cappon RAI 3, Declan Walsh The New York Times (ore 17, Sala del Dottorato).

Alle ore 16.30 al Teatro della Sapienza, Marianna Aprile Oggi, Marco Damilano vicedirettore L’Espresso, Sergio Rizzo Corriere della Sera, Alessandra Sardoni Omnibus LA7, Sofia Ventura Università di Bologna, a dibattito nel panel Classe dirigente cercasi.

Quando il cibo è DAVVERO buono? Uno sguardo al cibo, oltre il gusto, con Marta Antonelli research program manager Fondazione BCFN, Mario Calabresi direttore La Repubblica, Luca Di Leo Barilla Center for Food & Nutrition Foundation, Irene Mia direttrice thought leadership Economist Group, Antonio Zappulla COO Thomson Reuters Foundation (organizzato e sponsorizzato dal Barilla Center for Food & Nutrition Foundation, 11.45 Sala del Dottorato).

Elezioni USA 2016: l’esperienza collaborativa di Electionland, un progetto unico nel suo genere, per tracciare e seguire i problemi di voto durante le presidenziali americane del 2016 in tutta la nazione e in tempo reale. In questa sessione, i responsabili delle parti chiave di questo progetto ambizioso, Fergus Bell fondatore Dig Deeper Media, Ed Bice CEO Meedan, Scott Klein vicedirettore ProPublica e An Xiao Mina Meedan racconteranno come tutto si è svolto quel giorno (ore 14 Hotel Sangallo).

Brexit: che ruolo hanno giocato i media? A dibattito Alison Gow Trinity Mirror Regionals, Jane Martinson head of media The Guardian, Rupert Myers GQ Magazine, Richard Sambrook direttore Centre for Journalism Univ. di Cardiff (ore 15 Palazzo Sorbello).

Il futuro della tv in Europa? A dibattito Isabella Adinolfi deputato Parlamento Europeo, Colin Bortner direttore global public policy Netflix, Stefano Ciullo director EU and international affairs Sky Italia, Silvia Costa deputato Parlamento europeo, Antonella Di Lazzaro dir. social media e digital marketing Rai, Stefano Maullu deputato Parlamento europeo Beniamino Pagliaro La Stampa (Organizzato e sponsorizzato dal Parlamento Europeo, ore 11 Hotel Brufani – Sala Raffaello).

Alcuni workshop da segnalare: Visual storytelling su Facebook, con Mark Frankel social media editor BBC News e Nick Wrenn head of news partnerships EMEA Facebook (Organizzato e sponsorizzato da Facebook, ore 15 Hotel Brufani – Sala Raffaello); Evoluzione dello storytelling nel giornalismo televisivo, con Federico Ferri direttore di Sky Sport e Sergio Ramazzotti fotografo, giornalista e scrittore (organizzato e sponsorizzato da Sky, ore 11 Hotel Sangallo); La redazione in azienda. Come funzionano i nuovi mestieri della comunicazione (organizzato e sponsorizzato da Eni, ore 11.30 Sala delle Colonne, Palazzo Graziani).

E ancora, Tutto ciò che devi sapere per fare video live, con Sue Llewellyn consulente strategie digitali e Claire Wardle First Draft News (organizzato in collaborazione con First Draft News, ore 14 Hotel Brufani – Sala Priori); Raccontare i rifugiati: consigli su come coprire la crisi, con Jina Moore BuzzFeed News, Gavin Rees direttore Dart Centre Europe (Organizzato in collaborazione con il Dart Centre Europe, alle ore 16 Hotel Brufani – Sala Priori); in collaborazione con Google, Giornalismo immersivo: YouTube e le sperimentazioni VR/360, con Elisabetta Tola Google News Lab, alle ore 18 Sala delle Colonne – Palazzo Graziani.

Dalle ore 11 alle 19, la Sala Perugino dell’Hotel Brufani ospita la sezione Hackers’ Corner che, organizzata da Claudio Agosti, offre al pubblico del Festival Internazionale del Giornalismo una visione aggiornata dell’underground digitale e di tecnologie, trucchi, strumenti e servizi che permettono di usare Internet in maniera sicura e consapevole. Tra gli appuntamenti: Il malware che venne dalla mail, una breve introduzione tecnica ad alcuni degli attacchi più comuni (e pericolosi) che ricevete ogni giorno nella vostra Inbox, con Igor Falcomatà fondatore Sikurezza.org; Hack e leak: il futuro della trasparenza nel giornalismo, con Lorenzo Franceschi-Bicchierai Motherboard; Autodifesa digitale: istantanee del giornalismo italiano, con Renato Gabriele IT architect e Manuela Vacca giornalista.

In collaborazione con Netflix, l’incontro con Lisa Nishimura, Vice President Original Documentary and Comedy Programming di Netflix, con lei Mario Calabresi, alle ore 21 alla Sala dei Notari.

A seguire la proiezione del documentario Nobody Speak che racconta la vicenda processuale di Hulk Hogan, tra i wrestler più famosi degli anni ’80, che l’ha visto vincere – e affossare economicamente – contro la media online Gawker, condannata a un risarcimento di 140 milioni di dollari per invasione della privacy. A rendere ancora più incredibile il processo, il fatto che a pagare le spese legali sostenute da Hulk Hogan sia stato Peter Thiel, cofondatore di PayPal.

Tra le molte Presentazioni: Truly Media: un nuovo tool collaborativo per la verifica dei contenuti generati dagli utenti online, con Ruben Bouwmeester e Jochen Spangenberg di Deutsche Welle (ore 18 Hotel Brufani – Sala Priori); WordPress, le opportunità dell’open web: come funziona l’universo di WordPress? Chi la controlla? Come si fa a monetizzare nell’ambiente del free software? A parlarne ci sarà Luca Sartoni di WordPress.com (organizzato e sponsorizzato da WordPress.com, ore 14 Hotel Brufani – Sala Raffaello); Come investigare gli algoritmi governativi, con Nicholas Diakopoulos Università di Maryland (ore 9.30 Hotel Brufani – Sala Priori).

In diretta dal festival, Stampa e regime con Massimo Bordin, la leggendaria rassegna della stampa quotidiana di Radio Radicale; torna, come da tradizione, Lateral la rassegna stampa ‘obliqua’ di Radio Capital con Luca Bottura; Voci del Mattino condotto da Paolo Salerno, approfondimenti su temi di attualità internazionale e di economia, indagando su tendenze e questioni di carattere sociale in Italia e all’estero, su Radio 1.

Per consultare l’intero programma della giornata e del festival: qui

Il programma può subire variazioni indipendenti dalla volontà dell’organizzazione.

  (135)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini