I circa 50 militari impiegati hanno controllato 100 persone ed una ventina di esercizi commerciali elevando complessivamente sanzioni amministrative per oltre 12.000 euro

1TERNI – Il Comando Provinciale di Terni, con un servizio coordinato che ha previsto l’impiego congiunto dei vari reparti speciali dell’Arma presenti in Umbria, ha controllato nel corso della mattinata una serie di esercizi commerciali in tutta la provincia. L’attività di verifica, posta in essere dai reparti dipendenti con il supporto di militari del NAS, del NOE, del Nucleo Ispettorato del Lavoro Carabinieri di Terni ed dei Carabinieri Forestali, ha avuto un ampio spettro. Infatti l’obiettivo era il riscontro del rispetto negli esercizi pubblici delle normative igienico sanitarie, dell’ambiente e del lavoro per garantire la sicurezza del cittadino “cliente” e contrastare l’abusivismo commerciale.

I circa 50 militari impiegati hanno controllato 100 persone ed una ventina di esercizi commerciali elevando complessivamente 7 sanzioni amministrative per complessivi oltre 12.000 euro. Nello specifico venivano sanzionati a Terni i due titolari di altrettanti negozi di ortofrutta:

– il primo per aver esposto prodotti in vendita privi delle indicazioni obbligatorie, per il mancato aggiornamento delle registrazioni relative all’attività sanitaria e la mancata attuazione delle procedure di autocontrollo sui prodotti in vendita;

– il secondo per il mancato aggiornamento delle registrazioni relative all’attività sanitaria, per la mancata attuazione delle procedure di autocontrollo su i prodotti in vendita e per l’impiego di lavoratori in nero che comportava la sospensione dell’attività stessa.

Il servizio in questione è inquadrato nello sforzo continuo dell’Arma di Terni di tutelare e garantire a tutto tondo la salute e la sicurezza del cittadino nonché il rispetto delle norme sul lavoro anche in favore del lavoratore dipendente. (111)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini