1PERUGIA – Tre albanesi in carcere e un 1Kg. e 200 grammi di cocaina purissima, oltre alla somma contante di circa 4.5000,00 euro, provento dell’attività di spaccio, sono stati sequestrati nel capoluogo umbro. E’ questo il bilancio dell’operazione dei carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Perugia che hanno sgominato una banda di spacciatori albanesi sequestrando l’ingente quantitativo di droga.

I tre cittadini albanesi arrestati, nullafacenti, regolari, e con precedenti di polizia, erano stati notati nei giorni precedenti, mentre a bordo di due autovetture facevano “strani movimenti” in città. Inoltre, da accertamenti risultava che una delle due autovetture fosse intestata a un soggetto gravato da pregiudizi specifici per stupefacenti.

Il blitz è scattato proprio al termine di un’attività di osservazione e pedinamento nei confronti dei tre giovani. Nella circostanza, due di loro sono stati bloccati e sottoposti a controllo nella zona Ferro di Cavallo, mentre erano fermi a bordo dell’auto nei pressi di una zona residenziale. Nel corso delle operazioni di identificazione, alla specifica domanda dei militari, i due hanno riferito di trovarsi accidentalmente in quel luogo a causa di un errore di itinerario. Tuttavia la giustificazione fornita e l’atteggiamento nervoso di entrambi gli occupanti del mezzo non hanno convinto i militari, che hanno sottoposto a perquisizione personale e veicolare i due fermati. Le operazioni di ricerca hanno così consentito di rinvenire nella loro disponibilità una consistente somma di denaro contante, circa 3.000,00 euro, e vari telefoni cellulari nonché la chiave di un’abitazione. Al termine dei successivi approfondimenti investigativi, infatti, i militari hanno scoperto, nelle immediate vicinanze, l’appartamento a loro in uso all’interno del quale, all’esito della perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto, nella soffitta dell’abitazione, 1chilo e 100grammi di cocaina, occultata all’interno di due barattoli di vetro e sotto il materasso di un letto matrimoniale, nonché materiale da taglio e per il confezionamento dello stupefacente.

Nel contempo un altro equipaggio in abiti civili, dopo aver intercettato e pedinato il terzo cittadino albanese in località Montelaguardia del Comune di Perugia, è intervenuto e lo ha arrestato in flagranza di reato mentre cedeva una dose di cocaina ad un cliente. Prontamente bloccato e sottoposto a perquisizione personale e veicolare, il cittadino straniero è stato trovato in possesso di 22 involucri di stupefacente di circa un grammo ciascuno, già confezionati e pronti per lo spaccio, nonché della somma di denaro contante di circa 800,00 euro. Le successive verifiche investigative hanno consentito, inoltre, di trovare sotto una siepe di alloro, dove l’uomo era stato visto rovistare nel corso dei precedenti servizi di osservazione, un involucro contenente ulteriore sostanza stupefacente del peso di 82 grammi circa. La perquisizione domiciliare infine ha permesso di sequestrare tutto il materiale per il confezionamento della droga e 800,00 euro quale provento delittuoso.

Al termine di tutte le attività di indagine, l’ingente quantitativo di cocaina, il materiale per il taglio e il confezionamento dello stupefacente e il denaro contante sono stati sottoposti a sequestro, mentre i tre giovani albanesi, arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, sono stati tradotti al carcere di Capanne a disposizione dell’A.G.

  (81)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini