Dal 15 aprile al 28 maggio a Porchiano

1AMELIA – Il bosco di Porchiano del Monte, accanto al Parco Mattia, sarà la location del mondo dei dinosauri che la Wonderworld Enterteinment porterà da sabato prossimo al 28 maggio ad Amelia. Il Tirannosauro Rex, il Brontosauro, il Velociraptor, il Triceratopo, lo Spinosauro e il Plesiosauro, reso famoso dal mostro di Lochness, sono solo tra i principali e più conosciuti esemplari che compongono una delle più importanti esposizioni europee di animali preistorici in resina realizzati a mano, a grandezza naturale, mai ospitato in Umbria e in provincia di Terni.

2Oltre alla ricostruzione dei dinosauri, i visitatori potranno ammirare veri reperti ossei e uova che saranno esposti al museo civico all’interno di apposite teche. A presentare l’evento, patrocinato dall’amministrazione comunale, stramattina in sala del Consiglio c’erano la sindaca, Laura Pernazza, gli assessori alla cultura, Laura Proietti, e al sociale, Antonella Sensini, il responsabile della Wonderworld Enterteinment, Andrea Hiermann, Elena Trippini, di Sistema Museo, e Lorenzo Granca dell’associazione Amici di Leo che gestisce il parco di Porchiano dedicato anche al gioco del ruzzolone.

Il mondo dei dinosauri è un’attrattiva che raccoglie migliaia di visitatori nelle sue tappe itineranti in Italia e all’estero e che rappresenta un’affascinante attrattiva per i bambini. “Potevamo partire prima – ha detto la sindaca Pernazza – ma purtroppo il terremoto ci ha imposto di allungare un po’ i tempi. Tuttavia l’evento, il cui termine al momento è fissato a fine maggio, potrebbe anche essere prorogato a giugno.

Siamo molto contenti di questa attrattiva – ha aggiunto – che si rivolge ai più giovani colpendo una fascia di visitatori diversa rispetto a quella a cui sono dedicate le nostre importanti bellezze storiche e culturali. Nel parco – ha poi sottolineato la sindaca – lavoreranno anche alcuni giovani del posto e questo è un altro elemento importante soprattutto nell’ottica del problema legato all’occupazione giovanile.

Molto importante – ha concluso – è anche il coinvolgimento del museo dove si potranno vedere reperti di ossa e uova vere degli antichi animali che popolano il nostro pianeta e che in questo modo arricchiscono l’offerta del museo stesso”. “E’ una bellissima attrattiva per i bambini – ha affermato l’assessore Proietti – e un modo per contribuire a mettere in risalto anche le frazioni del nostro territorio comunale, oltre che per implementare l’affluenza turistica”. (155)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini