In programma da giovedì 1 a domenica 4 giugno a Umbriafiere di Bastia Umbra. In scena l’universo delle 2 e 4 ruote. Fari accesi su sicurezza ed educazione stradale

1ASSISI – Viaggia spedita la macchina organizzativa de ‘Lo show dei motori’ che vede alla guida Emily Granieri. L’evento, in programma da giovedì 1 a domenica 4 giugno al centro fieristico Umbriafiere di Bastia Umbra, è stato presentato mercoledì 12 aprile all’Istituto serafico di Assisi alla presenza del suo presidente Francesca Di Maolo e di Giuseppe Chianella, assessore alla sicurezza stradale della Regione Umbria, Stefano Ansideri, sindaco di Bastia Umbra, Mariano Angioni, ufficiale dell’Arma dei carabinieri, Giuseppe Antonucci e Giulia Arceri del ‘Centro speranza’ di Fratta Todina.

2Il ricco programma della quarta edizione si divide in diverse aree tematiche: free style, case auto e moto, motorsport, fuoristrada 4×4, tuning&contest, simulatori, auto d’epoca e club. Grande spazio avranno anche i diversi spettacoli, stunt-show e gli ospiti illustri, uno su tutti, Giancarlo Fisichella. “È un evento motoristico unico in Umbria – ha spiegato Granieri – che puntiamo a far diventare un punto di riferimento per il settore. La pista che troverà spazio nell’area esterna sarà spettacolare ma non dimentichiamo anche l’area interna dove si ritroveranno oltre mille aziende che hanno deciso di darci fiducia e hanno sposato il nostro progetto”. Un vero e proprio universo delle due e quattro ruote, insomma, esteso su 50mila metri quadrati. All’esterno, accanto al padiglione 9, ci sarà, dunque, la maxi pista che vedrà le esibizioni di sessanta piloti provenienti da tutta Italia, mentre all’interno esporranno i maggiori marchi dell’automotive e del motociclismo, il comparto dell’aftermarket (ricambi, componentistica, servizi e assicurazioni), i club più prestigiosi, centri di ricerca e istituzioni.

Non mancheranno le attività per bambini (che entrano gratuitamente fino ai 10 anni) e corsi di guida sicura ed eco-drive. Accanto allo spettacolo, infatti, grande rilevanza verrà data ai temi della sicurezza ed educazione stradale con il coinvolgimento di scuole del territorio e istituti che si occupano di persone con disabilità tra cui i sopra citati Serafico e Centro Speranza.

Per i ragazzi di questi ultimi due sono previste sessioni di mototerapia con la collaborazione del team Da Boot.
“Questa manifestazione – ha affermato Chianella – ha saputo coniugare la passione per i motori con la riflessione sui temi della sicurezza ed educazione stradale. Come Regione stiamo dialogando con gli Aci territoriali per definire nuove convenzioni ed è al vaglio l’istituzione di una giornata umbra per la sicurezza stradale, sicurezza che non significa solo formazione ma anche riqualificazione delle infrastrutture”.

“Rispetto a quando ero giovane io – ha aggiunto Andiseri – i motori sono più potenti, il traffico è aumentato e quindi anche i pericoli. Ben vengano iniziative che concentrano l’attenzione sui temi della sicurezza e che coinvolgono le scuole dove può essere fatta formazione e prevenzione. Così è stato fatto, ad esempio, con la scuola media di Bastia nei mesi passati e in un incontro ha partecipato anche il pilota Gianfranco Fisichella”. “Siamo felici – ha concluso Di Maolo – di essere stati coinvolti nuovamente in questa manifestazione che ha dimostrato di saper guardarsi intorno e rivolgersi anche a chi si trova in una situazione di fragilità, per regalare gioia e nuovi stimoli. Quest’anno, dunque, come due anni fa, è stata aperta una finestra sul mondo per questi ragazzi a cui viene data un’occasione per vivere la vita pienamente”. (146)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini