Come riconoscerle e come cucinarle - Al “Pic & Nic a Trevi” , dal 22 al 25 aprile.

1TREVI – A Trevi, in Umbria, dal 22 al 25 aprile 2017 c’è “Pic Nic a Trevi, arte, musica e merende tra gli olivi”. Simboleggiato dal tradizionale sportino a quadrettoni bianchi e rossi, Pic & Nic rappresenta da anni la migliore occasione per chi vuole trascorrere un fine settimana in Umbria, all’aria aperta, nella quiete del paesaggio olivato, unendo il piacere della scoperta di luoghi incantati e integri alla possibilità di degustare prodotti alimentari di qualità.
Giunto alla sua decima edizione “Pic&Nic a Trevi” è sempre stato un momento dedicato alla bellezza, alla natura, al paesaggio, all’artigianato e ai prodotti agroalimentari di qualità. Anche quest’anno ampio spazio verrà dato alla conoscenza delle erbe spontanee commestibili che si raccoglieranno sulla collina olivata con passeggiate accompagnate da Andrea Paoletti esperto ed Agronomo e si concluderanno con laboratori di cucina tenuti da chef.

2“Sicuramente imparare a conoscere le piante spontanee ci introduce al concetto di biodiversità, fornendoci le premesse per un diverso approccio con la natura e con le risorse naturali, lanciando uno sguardo alle connessioni tra gli elementi e ai loro delicati equilibri” – Così il Dr. Agronomo Andrea Paoletti, che accompagnerà i visitatori nelle passeggiate alla scoperta delle erbe spontanee della collina in occasione di Pic & Nic a Trevi, che prosegue – “L’utilizzo delle piante spontanee rappresenta non solo la salvaguardia della biodiversità, ma anche delle tradizioni, delle conoscenze tramandate dai nostri avi, collegate a connotazioni del territorio.

Le erbe spontanee ci consentono di portare in tavola colori (dati principalmente dai fiori), odori e sapori che se ben calibrati, sono in grado di destare anche i sensi più sopiti. Di indubbia importanza è avere una dieta variegata e ricca di frutta e verdura, ancor meglio se al posto degli ortaggi coltivati inseriamo le erbe spontanee. Ci sono studi scientifici che mettono in evidenza come le erbe spontanee – conclude l’Agronomo Paoletti – contengano vitamine, minerali, fibre, ma soprattutto sostanze antiossidanti ed altri composti che potrebbero avere effetti benefici sul nostro organismo. Passeggiare tra i boschi, prati e colture arboree come gli oliveti, poi, alla ricerca di erbe mangerecce, rappresenta un’attività fisica gratuita e che allo stesso tempo non ha impatto sull’ambiente. Inoltre se si aggiunge anche il fatto che si riporta a casa un nutrimento salutare, può essere visto come un piccolo contributo all’economia familiare”.

Le passeggiate alla scoperta e raccolta delle erbe campagnole si terranno nei quattro giorni di Pic&Nic a Trevi alle ore 10.30 con partenza da Villa Fabri (Costo € 5, gratis fino a 16 anni. Prenotazione obbligatoria tel. 0742 332269).
Seguiranno dei laboratori di cucina per imparare ad utilizzare le erbe nei vari pasti della giornata.

Il 23 e il 25 aprile alle ore 16.00 presso l’Oleoteca lo chef Nicolas Bonifacio dell’Osteria Gourmet Eat Out di Assisi proporrà piatti a base di erbette spontanee, Olio extravergine di Oliva Dop Umbria  e pani fatti con le pregiate farine del Molino sul Clitunno di Trevi:
Insalata di erbette spontanee con caprino Bio & Dressing

Non il solito minestrone: zuppa tiepida di ortaggi con estratto vegetale
Mentre lunedì 24 aprile alle ore 15.30 presso il Parco Villa Fabri ci sarà il laboratorio di cucina sulla prima colazione con Barbara Grimoldi alias Popa Simply Food chef vegana e vegetariana. Un corso per imparare a fare la treccia di Pan Brioche alle erbe, con farina del Molino sul Clitunno e infuso. (124)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini