1SPOLETO – Spesso e volentieri sport, agonismo, competizione, sono accompagnati da atti significativi di fratellanza e di solidarietà. Non poteva non esserlo per una manifestazione popolare come quella della tradizionale Corsa dei Vaporetti, sempre all’insegna di un sano spirito di sfida, ma anche di amicizia, affiatamento, altruismo, sportività. Sentimenti questi che si sono naturalmente amplificati in questi ultimi mesi, vissuti dalla nostra gente in quel comprensibile stato di inquietudine provocato dagli eventi sismici.

Proprio in virtù di queste prerogative, il Comitato Organizzatore ha ritenuto opportuno, per il corrente anno, presentare ufficialmente l’attesa manifestazione nella piazza principale di Scheggino. Essere pubblicamente presenti per alcune ore in un Comune della Valnerina, vuol significare un atto di testimonianza, di condivisione e di solidarietà, per la popolazione di tutta la Valnerina, alla quale ci accomunano usi, costumi, tradizioni, momenti favorevoli e, purtroppo, anche eventi meno positivi.

Per vicinanza, per tipologia strutturale e per facilità logistica, Scheggino è sembrato il Comune più idoneo a rappresentare quel comprensorio, senza ovviamente nulla togliere agli altri Comuni che sono stati, perfino, più colpiti dal sisma.

Ci ha molto facilitato la disponibilità immediata del Sindaco, Paola Agabiti che, con apprezzabile spirito collaborativo, ha da subito garantito il pieno sostegno da parte di tutta l’Amministrazione Comunale di Scheggino.

Con senso di orgoglio e di soddisfazione, possiamo quindi annunciare che la presentazione ufficiale della 53° Corsa dei Vaporetti, si terrà Sabato 17 Giugno 2017, a partire dalle ore 18.00, nella piazza Carlo Urbani di Scheggino.

In tale contesto, oltre alla presentazione degli equipaggi ed alla punzonatura dei mezzi, si terrà anche la pre-selezione di Miss Vaporetto, accompagnata da spettacoli di intrattenimento.

Il tutto in attesa della competizione vera e propria, dal 23 al 25 giugno, che, come sempre, troverà nel serpentone del centro storico spoletino, il suo naturale palcoscenico. (123)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini