Cambia destinazione d’uso, e diventa una piccola biblioteca, la cabina telefonica situata all’angolo tra via F.lli Ceci e via Buozzi nel capoluogo

1MARSCIANO – Nella vecchia cabina telefonica situata, nel capoluogo, all’angolo tra via F.lli Ceci e via Buozzi il telefono è stato sostituito dai libri. L’Amministrazione comunale, infatti, dopo averla ricevuta in donazione da Telecom Italia, ha trasformato la cabina dismessa in una Bibliocabina. Nasce così un nuovo spazio dove poter scambiare, leggere e barattare i libri. Una mini libreria dove chiunque può andare a prendere un libro e riconsegnarlo una volta letto. Un piccolo presidio culturale, quindi, il cui intento è promuovere e stimolare la diffusione dell’abitudine a leggere.

Nella Bibliocabina si può entrare non solo per prendere o riportare un libro ma anche per donarlo, aiutando così a far crescere la quantità di testi a disposizione dei lettori e facendo continuamente girare i libri presenti con il sistema del bookcrossing.

Il servizio è gratuito e non prevede nessun tipo di registrazione. Le uniche cose di cui ha bisogno per poter funzionare sono il piacere di condividere esperienze di lettura e il rispetto che ognuno deve avere per gli oggetti che sono di tutti.

 

La Bibliocabina, il cui arredo interno è stato realizzato da Michele Codetti ed Elena Marconi con materiale in pallet da riciclo, sarà inaugurata sabato 6 maggio alle ore 11.00. Resterà sempre aperta, 24 ore su 24, anche grazie alla presenza di illuminazione notturna. A garantire una prima dotazione di libri e controllare il buon funzionamento del servizio sarà la Biblioteca comunale “Luigi Salvatorelli”. (42)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini