Fra le novità il nuovo Corso di Laurea in “Traduzione e interpretariato per l’internazionalizzazione dell’impresa” in partnership con la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Perugia.

1PERUGIA – Porte aperte al Palazzo Gallenga dell’Università per Stranieri di Perugia dove si è svolto l’Open Day 2017, l’evento per presentare i corsi di Laurea magistrale. All’appuntamento, organizzato dal Servizio Orientamento, hanno risposto numerosi studenti che già frequentano i corsi di laurea triennali e molti altri interessati a conoscere l’offerta formativa di secondo livello della Stranieri dove, dal 1992, è possibile frequentare corsi di laurea, laurea magistrale, master e dottorati afferenti ai settori della comunicazione, delle relazioni internazionali e della didattica e promozione della lingua italiana.

“Con l’Open Day offriamo una serie di elementi utili per capire quali sono i contenuti di queste lauree magistrali e soprattutto quali sono gli sbocchi professionali. Non possiamo pensare il percorso formativo disgiunto da questa prospettiva. Basta solo ricordare l’evento del Career day, un appuntamento diretto per valutare il rapporto concreto tra studenti processi formativi e imprese, per comprendere la nostra missione. Oggi invece orientiamo l’attenzione dei potenziali studenti sulla nostra offerta formativa sulle lauree magistrali, e in particolar modo, sulla nuova Laurea magistrale che riguarda il multilinguismo, l’integrazione ulteriore nell’ambito dei processi migratori che riguarda l’interpretariato e una rimodulazione della nostra Laurea sul Made in Italy che quest’anno si caratterizzerà prevalentemente per un’attenzione al settore della moda”.

Con queste parole il Rettore Prof. Giovanni Paciullo ha dato il via all’Open Day delle Lauree Magistrali del 2017 alla presenza di Catia Caponecchi, direttrice della Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Perugia, e della responsabile del Servizio Orientamento Rosanna Aldieri. Erano presenti anche i presidenti dei Corsi di Laurea: Stefania Spina, Giovanna Zaganelli, Emidio Diodato, Antonio Allegra, Enrico Terrinoni.

Sono cinque i corsi di laurea magistrale di durata biennale dell’Ateneo aperti agli studenti italiani e stranieri: Italiano per l’insegnamento a stranieri, Promozione dell’Italia e del Made in Italy, Comunicazione pubblicitaria, Storytelling e Cultura d’immagine, Relazioni internazionali e cooperazione allo sviluppo, e Traduzione e interpretariato per l’internazionalizzazione dell’impresa, il nuovo Corso di Laurea in partnership con la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Perugia, ognuno dei quali presenta percorsi didattici con diverse articolazioni.

Ad aprire l’evento è spettato alla prof.ssa Stefania Spina, presidente del Corso di laurea magistrale in Italiano per l’insegnamento a stranieri (Itas) che ha illustrato gli scopi principali del percorso formativo ribadendo che il corso è rivolto a studenti stranieri e italiani.

Mentre il prof. Antonio Allegra ha invece spiegato l’intero percorso della laurea magistrale in Promozione dell’Italia e del Made in Italy (PrIMI).

La prof.ssa Giovanna Zaganelli, presidente del Corso di Laurea magistrale in Comunicazione pubblicitaria, storytelling e cultura d’immagine ha sottolineato l’importanza del percorso formativo strutturato da formare specialisti di management strategico nell’ambito della comunicazione, capaci di valorizzare l’immagine interna ed esterna di istituzioni ed imprese.

Per il prof. Enrico Terrinoni della Stranieri e la prof.ssa Isabella Preziosi il corso di Laurea in “Traduzione e interpretariato per l’internazionalizzazione dell’impresa” in partnership con la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Perugia, si propone di formare una figura di alta professionalità nel campo della traduzione specializzata e dell’interpretariato che possa accompagnare l’impresa nei processi di internazionalizzazione e nella gestione dei rapporti commerciali con l’estero.

A chiudere le presentazioni dell’Open Day della Lauree Magistrali è stato il prof. Emidio Diodato, presidente del Corso di Laurea in Relazioni internazionali e cooperazione allo sviluppo (Rics) che si è soffermato sulle peculiarità e gli obiettivi del corso e sugli sbocchi professionali.

Ampio spazio è stato dato alle testimonianze di studenti laureati e laureandi che hanno raccontato la loro esperienza formativa alla Stranieri e di come sono riusciti a trovare lavoro in prestigiose aziende nazionali.

 

 

 

  (219)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini