Ormai un best seller Parole su fatti d’amore a Perugia e dintorni, complemento della ricerca su erotismo e amore, avviata col “Perugia a luci rosse dal medioevo alla legge Merlin”. Autore: Sandro Allegrini (Morlacchi editore)

1PERUGIA – È in uscita la seconda edizione di “Griferòtikon”, il libro di Sandro Allegrini che racconta “parole e fatti d’amore a Perugia e dintorni”. Il libro costituisce il naturale complemento di “Perugia a luci rosse” e s’inquadra nello stesso progetto storico linguistico e antropologico. La pittrice perugina Serena Cavallini è autrice delle copertine di entrambi [vedi immagine allegata]

“Perugia a luci rosse” tratta il tema dell’amore prezzolato, così come normato fin dal Medioevo negli Statuti del Comune di Perugia. Poi, attraverso i secoli, fino al 1958, anno in cui la legge della senatrice Merlin dispose la chiusura della case di tolleranza in tutto il Paese.

“Griferòtikon” racconta invece i temi dell’amore e della sessualità secondo una scansione tipologica, fornendo inoltre al lettore un’impareggiabile raccolta di voci ed espressioni idiomatiche in materia. Non esisteva nulla di simile, se non una piccola raccolta del medico perugino Zeno Zanetti (1859-1928) riferita prevalentemente alle patologie e alle funzioni corporali (come ci racconta l’antropologo Paolo Bartoli in prefazione).

Il libro porta due note dell’antropologo Paolo Bartoli e del sociologo Roberto Segatori. Oltre a tavole dei pittori: Ennio Boccacci, Angelo Buonumori, Serena Cavallini, Stefano Chiacchella, Claudio Ferracci, Giuseppe Fioroni, Umberto Raponi, Giuseppe Riccetti, Franco Venanti, Marco Vergoni.

I temi trattati sono il corteggiamento, il sesso, le “dimensioni”, le definizioni della donna, “esso” ed “essa”, l’accoppiamento, le espressioni dell’amore fisico, il terzo sesso, la masturbazione, il tradimento, “quelle”, il matrimonio e la prole.

Gli apparati contengono oltre 500 lemmi, ossia singole parole indicanti il sesso e gli organi deputati. Sono invece circa 800 le espressioni idiomatiche riferite ai modi di dire legati alla sessualità. Un bagaglio linguistico e antropologico che l’autore ha raccolto nel corso di diversi decenni e che sente il dovere di condividere col lettore, per salvarli dalla definitiva scomparsa, legata all’omologazione linguistica e culturale.

“Griferòtikon” e “Perugia a luci rosse”, due articolazioni di un unico progetto. Insieme, in libreria, per soddisfare conoscenze e curiosità. (83)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini