Una viaggiatrice di passaggio nella stazione folignate dimentica il proprio zaino e quando la Polfer lo ritrova mancano i soldi e la ragazza, una ventenne, residente nel comprensorio, cade dalle nuvole

1FOLIGNO – “Non pensavo fosse un reato”. È questa la singolare affermazione pronunciata da una giovane donna ai poliziotti della Sezione Polizia Ferroviaria di Foligno e segna l’epilogo della recente attività di repressione messa in atto dalla Polfer di Foligno. I fatti. Alcuni giorni fa una viaggiatrice di passaggio nella stazione folignate dimentica il proprio zaino su di una panchina dello scalo ferroviario.

Subito il contatto con gli agenti Polfer che iniziano le ricerche dell’oggetto perduto. In breve tempo lo stesso viene ritrovato e restituito alla proprietaria, ma mancano 350,00 euro.

È qui che vengono affinate le ricerche e, grazie ad indagini “vecchio stile” e all’utilizzo delle immagini del sistema di video-sorveglianza, in breve si rintraccia l’autrice del furto.

Per lei, una 20enne residente nel comprensorio di Foligno, è scattata la denuncia in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per l’ipotesi di reato di furto aggravato.

  (174)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini