Terminato ieri il programma “Percorsi ambientali” nell’ambito della campagna annuale sull’uso sostenibile dell’acqua e il ciclo dei rifiuti promossa da Auri e Servizio idrico insieme ad Asm, Umbriadue, Cosp e Acea

1TERNI – Sono stati oltre 1200 gli studenti del territorio provinciale che anche quest’anno, ad aprile-maggio, hanno fatto visita agli impianti idrici grazie al progetto educativo “Percorsi ambientali” nell’ambito della campagna sull’uso sostenibile della risorsa acqua e la conoscenza del ciclo dei rifiuti promossa da Auri e Servizio idrico insieme ad Asm, Umbriadue, Cosp e Acea. Gli studenti di ogni ordine e grado hanno visitato le sorgenti naturali e gli impianti di depurazione e distribuzione dell’acqua e di trattamento dei rifiuti.

Tra i siti visitati la storica sorgente della Lupa di Arrone, gli impianti di depurazione di Gabelletta di Terni, Narni (Funaria), Orvieto Centrale, Cecanibbio di Amelia, l’acquedotto romano di Narni, gli impianti di fitodepurazione di Vigne di Narni e Tenaglie di Montecchio e, per i rifiuti, la discarica di Orvieto e i centri di raccolta di Terni, Narni e Orvieto.

Sono stati due mesi di intenso lavoro e di impegno da parte delle scuole, delle direzioni didattiche, dei circa 130 insegnanti e 30 tecnici ed esperti delle aziende coinvolte che hanno consentito ai ragazzi di conoscere da vicino le tematiche ambientali sulle quali istituzioni e aziende sono impegnate quotidianamente, con l’obiettivo di accrescere la sensibilità e il rispetto dei giovani verso l’ambiente e la qualità della vita. (72)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini