Dal nostro inviato speciale GILBERTO SCALABRINI

1SPELLO – Emoziona con i suoi colori, inebria con il suo profumo ed è protagonista di arte, cultura e artigianato. Stiamo parlando della regina dei fiori, la Rosa, e da ieri mattina Spello celebra, nella stupenda cornice storica di Villa Fidelia, le sue tre giornate. Fino a domani, infatti, sarà possibile visitare, dalle 10 alle 20 (ingresso gratuito), i giardini di rose. Ci sono oltre 200 espositori, tra vivaisti e ibridatori. Allestite anche 4 mostre che riprendono il tema di quest’anno ‘La rosa e il sogno’.

2Il taglio del nastro ieri mattina, alla presenza del sindaco Moreno Landrini e del vice Presidente della Provincia,Roberto Bertini, la madrina dell’evento la rodologa Beatrice Barni, gli organizzatori con Giuseppina Massi Benedetti, l’ideatrice e organizzatrice anche del Garden Club di Perugia e Terni e lo stilista Claudio Cutuli con la sua sciarpa in filato di ortica e bambù tinto con i petali di rosa Gertrude Jekyll. Ha presentato la quinta edizione Ambra Cenci.

farfalle-2Da non perdere in questo tour i “Fiori danzanti”, ovvero le farfalle. Sono magicamente e liberamente in volo all’interno di una grande voliera (soffrirete un pò il caldo, ma vale la pena entrare), dove si può assistere alla esplorazione e osservazione in diretta con l’aiuto di giovani esperti.

farfalleDa visitare al terzo piano di villa Fidelia anche l’interessante  mostra delle farfalle: bacheche spettacolari e coloratissime con esemplari tropicali, inclusa la gigantesca Attacus Atlas, la Farfalla Cobra che, con l’impressionante apertura alare di 28-30 centimetri, è considerata la farfalla più grande del mondo.

4A noi ha colpito molto anche il giardino verticale e il sistema fotovoltaico della serra per la produzione di energia in autosufficienza. Ne abbiamo parlato con l’architetto Stefano Chiocchini . “Il giardino verticale consente di arredare spazi interni ed esterni –spiega l’architetto- portando molteplici vantaggi dal punto di vista tecnologico: isolamento termico, acustico, miglioramento della qualità dell’aria.

5“Dalle analisi effettuato dalla università sui prodotti che nascono in serra  in serra col sistema fotovoltaico -dice rispondendo alla nostra domanda- non  ci sono controindicazioni. Addirittura i prodotti crescono anche di notte. La serra è dotata di un sistema di depurazione dell’aria che garantisce la protezione dagli attacchi più comuni di parassiti e malattie. E’ ditata anche di un sistema di ottimizzazione dell’uso dell’acqua”. Insomma, il futuro è già qui.

6E a proposito della qualità dell’aria, ci hanno impressionato alcuni campioni che riguardano l’inquinamento, divenuto purtroppo il maggiore problema del mondo moderno. Una piccola macchina prototipo, ha catturato le polveri sottili, che si trovano non solo fuori ma anche dentro il nostri ambiente domestico. Se andate a Spello, osservate voi stessi questi campioni e capirete da soli perchè stiamo morendo di tumori. Abbiamo visto le polveri sottili e le sostanze in sospensione nell’aria, catturate col sistema di depurazione dell’aria. Ci hanno mostrato un vasetto con un’acqua nera come il carbone. Ci hanno spiegato che è stata prelevata per essere analizzata da un istituti di credito in provincia di Perugia.

Come funziona questa macchina cattura polveri?”Con la pioggia –ci spiegano- la natura trascina a terra tutte le polveri. Passata la pioggia, il terreno si asciuga e le polveri rimangono ad inquinare l’aria. Applicando il principio naturale delle pioggia abbiamo realizzato questa apparecchiatura che si chiama AMY53: in un circuito chiuso idraulico a circolazione si provo a una caduta d’acqua controllata in un flusso d’aria insufflata da un aspiratore centrifugo.

Attraverso un percorso opportunatamente studiato il flusso d’aria è costretto ad attraversare il flusso d’acqua che incontra più volte nel suo percorso. L’acqua trascina con se le parti n sospensione sin ad un serbatoio che trattiene la parte inquinante liberando l’aria che, depurata, prosegue verso l’ambiente a cui è diretta”.

Pensate che funziona con una potenza elettrica paragonabile ad una lampadina di 90Watt e utilizza una quantità d’acqua d circa 12 litri. I costi sono ancora alti, ma ambienti che ospitano molte persone, come ospedali e uffici pubblici, dovrebbero munirsi di questo sistema di depurazione dell’aria.

PROGRAMMA

OGGI alle 10 la conferenza ‘Personaggi nel mio roseto’ con il rodologo Emanuele Dotti, alle 11 il conferimento del premio ‘Roseti d’Italia’ a cura di Eraldo Antonini, al Roseto di Roma. A ritirare il premio Pinuccia Montanari assessore alla sostenibilità ambientale e Antonello Mori direttore della gestione territoriale, ambientale e del verde, entrambi di Roma Capitale. Mentre alle 17 ci sarà una degustazione di tè alla rosa e alle 18 il ‘tango della rosa’.

DOMANI Domenica si ricomincia alle 10 con la conferenza ‘Autistici e giardinieri: il giardino della Luiss’, a seguire la premiazione del 4°Concorso nazionale di poesia. Nel pomeriggio alle 15.30 prima la conferenza su Villa Fidelia, dove a parlare saranno tre esperti, poi, alle 16.30 torna ‘Una rosa in testa’ la sfilata e premio alla migliore acconciatura o cappello con rose indossati dai visitatori. Chiuderà il concerto ‘Omaggio all’Umbria’ di Laura Musella con Jacopo Taddei al sassofono e Stefano Ragni al pianoforte.

 

 

  (178)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini