ERA “INDESIDERATA” A SEGUITO DI PROVVEDIMENTO DELLA GERMANIA

aeroportoPERUGIA – Si è presentata ai controlli di frontiera con regolare passaporto che ne attestava la cittadinanza e la data di nascita. Ma le verifiche effettuate dai poliziotti sul passaporto di una 33enne albanese hanno rilevato a suo carico un provvedimento emesso dalle autorità teutoniche che la dichiarava “indesiderata” e con il quale veniva richiesto di impedirne l’ingresso in area Schengen.

Posta in stato di respingimento alla frontiera, veniva reimbarcata in serata su volo in partenza dall’aeroporto di Pisa e diretto alla capitale albanese, poiché il protrarsi dei controlli non aveva reso possibile l’imbarco immediato sul volo in partenza da Perugia e diretto a Tirana. (121)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini