Imprese umbre e trentine a confronto per parlare della ripartenza dopo il terremoto

1VALLO DI NERA – Sarà il Sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri, Maria Elena Boschi, a tagliare il nastro, sabato 10 giugno, della quindicesima edizione di Fior di Cacio, la mostra mercato delle produzioni casearie di qualità, dei prodotti tipici locali e dell’artigianato in programma questo fine settimana a Vallo di Nera. Anche quest’anno il piccolo borgo della Valnerina si appresta a celebrare il formaggio in tutte le sue forme (è proprio il caso di dirlo), con due giorni di degustazioni, educational, momenti culturali, attrattive per bambini, stand e dibattiti.

Ad aprire la due giorni sarà sabato, alle ore 10, nell’ex convento di Santa Maria, l’incontro “La Valnerina della ripartenza“. Dopo i saluti del sindaco di Vallo di Nera, Agnese Benedetti, e della presidente dell’assemblea legislativa della Regione Umbria, Donatella Porzi, interverranno rappresentanti di aziende e consorzi dell’Umbria e del Trentino. A parlare della rinascita della Valnerina dopo il terremoto dei mesi scorsi, ma anche più in generale di agricoltura e crescita economica, saranno: il sottosegretario Maria Elena Boschi, l’assessore regionale dell’Umbria all’agricoltura Fernanda Cecchini, Albano Agabiti, presidente di Coldiretti Umbria, Vigilio Giovannelli, presidente di “Agri90” di Storo (TN), Francesca Doff della Strada dei formaggi delle Dolomiti, Carlo Catanossi, presidente del gruppo Grifolatte agroalimentare, e Roberto Canali, presidente del consorzio “We are Norcia”. Modererà l’incontro il Paolo Massorbio de IlGolosario. “Per la Valnerina – spiega il sindaco Benedetti – questo è un momento molto delicato: dopo gli eventi sismici è necessario tracciare linee da percorrere tutti insieme per ricominciare”.

Alle 12,30, quindi, l’inaugurazione ufficiale della mostra mercato e de Le vie del cacio, l’itinerario lungo le vie del paese alla scoperta di formaggi, prodotti agroalimentari ed artigianali (aperto sia sabato che domenica dalle 10 alle 20,30). A tagliare il nastro della manifestazione saranno l’onorevole Maria Elena Boschi e la presidente della Giunta regionale dell’Umbria, Catiuscia Marini. Fior di cacio proseguirà poi nel pomeriggio con le degustazioni gratuite de “La formaggissima in 3 P” (prosciutto, pane e pecorino cotto”, la musica degli stornellatori a braccio di Camerino e le animazioni per bambini, con la mungitura della “mucca pomposina” e la consegna del diploma di mungitore ai bambini che vi parteciperanno. Alle 17 tutti a Meggiano sui sentieri della transumanza, mentre alle 18 ed alle 20 tornano “I mille matrimoni del formaggio“, gli educational (ad ingresso libero su prenotazione) che permettono di scoprire, grazie alla competenza del gourmet Renzo Fantucci dell’Università dei sapori di Perugia e a PromoCamera, l’abbinamento tra formaggi, vini, birra, tartufo e confetture. La giornata di sabato si chiuderà con il concerto, ad ingresso libero, di Edson D’Alessandro, vincitore 2016 del talent show di Canale 5 “Tù si que vales”, con Martina Barone.

Ricchissimo il programma di domenica 11 giugno. Si inizia alle 9 con la passeggiata lungo la ex ferrovia Spoleto – Norcia nel tratto da Piedipaterno a Vallo di Nera, che si concluderà alle 11,30 nell’auditorium di Santa Caterina con filmati e racconti sul ‘trenino azzurro’ a cura di Luigi Fasciglione. Mentre alle 10 riapriranno gli stand ed a seguire anche i punti di degustazione. Alle 11 ed alle 15,30 in piazza Santa Maria ci sarà la filatura (con assaggio) della mozzarella, mentre al salone di Santa Maria sono previsti due particolari educational: alle 12 quello di Slow food Umbria “Verso il presidio della ricotta salata della Valnerina” ed alle 15 quello de “La strada dei formaggi delle Dolomiti“, entrambi ad accesso libero. Al chiostro di Santa Maria, invece, alle 13 lo show cooking “Cacio e pepe”. Per tutta la giornata i bambini potranno divertire in sella ad asinelli, mentre alle 16 in piazza Umberto I li aspetta lo spettacolo teatrale “Un soldo di Cacio”, di Mirko Revoyera. Anche gli adulti potranno giocare: per loro alle 15 al campo della fiera è in programma il Lancio del formaggio, con forme da 6 e 2 kg, a cura dell’asd Petrignano d’Assisi. Nel pomeriggio spazio anche alla musica tradional popolare con la Soloband di Solomeo e con Sonidumbria.

Ma l’appuntamento più atteso sarà quello con la Maxi ricotta di Fior di Cacio, che arriverà in piazza Santa Maria alle ore 17 scortata dai Cavalieri della tavola apparecchiata. A seguire l’attesa Amatriciana realizzata dallo chef Nando Bonanni di Sommati di Amatrice. Mentre alle 18 ed alle 20 nuovi appuntamenti con “I mille matrimoni del formaggio”. Nei due giorni di Fior di Cacio sarà anche possibile visitare la Casa dei Racconti e fare rafting sul fiume Nera. Un’esperienza insomma da non perdere: Fior di Cacio vi aspetta sabato e domenica a Vallo di Nera!

Ulteriori informazioni su www.fiordicacio.com e sulla pagina Facebook Fior di Cacio (89)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini