1UMBERTIDE – Questa mattina ha avuto luogo la cerimonia di “INTITOLAZIONE DEL PLESSO SCOLASTICO – Istituto scolastico comprensivo n.5  E DELLA ROTATORIA STRADALE DI VIA CHIUSI ALLA MEMORIA DELL’APPUNTATO MEDAGLIA D’ORO AL VALOR MILITARE DONATO FEZZUOGLIO”,  ucciso a Umbertide il 30 gennaio del 2006 nel tentativo di sventare una rapina ai danni della filiale umbertidese del Monte dei Paschi di Siena.

2Alla cerimonia, promossa dall’Associazione Nazionale Carabinieri di Perugia unitamente al Comune di Perugia ed all’Ufficio Scolastico erano presenti i familiari di Donato Fezzuoglio in particolare la vedova, Signora Emanuela Becchetti ed il figlio Michele e numerose autorità religiose, civili e militari tra cui il Vescovo ausiliare di Perugia, Don Paolo Giulietti, che ha benedetto il monumento in memoria della medaglia d’oro, l’Onorevole Gianpiero Bocci sottosegretario all’Interno ed il Procuratore Generale, Fausto Cardella, sempre sensibile alle manifestazioni che hanno ad oggetto la cultura della legalità, la dottoressa Buzzanca della Prefettura di Perugia, il Sindaco Andrea Romizi, il Comandante  della Legione Carabinieri Umbria Generale Benedetto ed il Comandante Provinciale Colonnello Paolo Piccinelli  nonché l’Ispettore generale  dell’ANC, Generale Cornacchia e il Presidente dell’ANC – Sezione di Perugia, Massimo Iazzolino.

3La cerimonia, si inquadra in una più ampia e profonda attività, condotta dall’Arma dei Carabinieri e dall’ANC presso le scuole di tutta la provincia di Perugia per la diffusione tra gli alunni della “cultura della legalità” ed infatti alla stessa erano presenti numerosissimi alunni della scuola primaria e secondaria accompagnati dai loro insegnanti e dal dirigente dell’Istituto comprensivo n.5 di Perugia, Prof. Fabio Gallina.

La celebrazione ha avuto inizio con la cerimonia dell’alza bandiera, con lo scoprimento della targa di intitolazione del plesso scolastico; con la benedizione dell’opera dedicata all’Arma dei Carabinieri e realizzata dal noto scultore perugino Simone FILOSI; con l’intervento delle massime autorità e con la commovente lettura di una lettera da parte di Michele Fezzuoglio. Tutte le fasi sono state scandite dai brani della Fanfara dell’Arma dei Carabinieri.
Infine la premiazione degli alunni vincitori  del mini concorso grafico, pittorico ed elaborati scritti.

(250)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini