L'assessore all'ambiente Massetti: “Dagli ambulanti disponibilità e collaborazione fondamentali per il progetto”

1CITTA’ DI CASTELLO  – “Gli ambulanti dei mercati di Città di Castello hanno accolto con molta disponibilità e spirito di collaborazione il progetto di raccolta differenziata dei rifiuti che abbiamo proposto loro in questi giorni e ci aspettiamo, quindi, un contributo importante al raggiungimento della percentuale del 65 per cento posta dalla Regione per la fine del 2017 e alle azioni che, anche attraverso questa iniziativa, portiamo avanti per garantire con l’apporto di tutti la pulizia e il decoro della nostra città”.

2L’assessore all’Ambiente Massimo Massetti commenta così i riscontri della campagna di informazione che in settimana l’amministrazione comunale ha condotto insieme a Sogepu in vista dell’attivazione da martedì 13 giugno degli “eco-mercati”, nei quali sarà sviluppato il progetto di raccolta differenziata “banco a banco” condiviso con Confcommercio e Confesercenti.

In coordinamento con il comando della Polizia Municipale, che supporta i sopralluoghi, gli operatori di Sogepu hanno incontrato circa 100 ambulanti per illustrare loro le modalità di svolgimento dell’iniziativa, consegnare un depliant con le istruzioni per la corretta separazione dei rifiuti e i sacchi nei quali conferire plastica e rifiuto indifferenziato, che insieme ai contenitori per la raccolta di vetro e rifiuto organico che verranno collocati in prossimità dei banchi permetteranno di facilitare e migliorare la raccolta differenziata nei mercati settimanali.

L’adesione al progetto da parte dei commercianti consentirà di ottimizzare il ritiro da parte di Sogepu dei materiali separati nei sacchi e nei contenitori, delle scatole in cartone, della carta e delle cassette in legno che dovranno essere lasciate nelle rispettive postazioni per i banchi e consentirà di ottimizzare le operazioni di pulizia necessarie a restituire alla fruibilità pubblica i luoghi che ospitano i mercati.

  (175)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini