cus-perugia-vittoriaCUS PERUGIA – CUS PALERMO = 3-0
(25-16, 25-20, 25-18)
PERUGIA: Castellucci 17, Iacobbi 10, Tarducci 8, Spacci 4, Servettini 3, Volpi, Piccari (L), Cicogna , Sechi, Ubaldi. All. Gian Paolo Sperandio ed Alberto Dionigi.
PALERMO: Giarrusso 9, Russo 6, Caruso 5, Moltrasio 5, Vizzini 1, Alerio, Alioto (L), Giordano 1, Di Salvo. All. Linda Troiano e Nicola Ferro.
Arbitri: Lucia Calafiore (SR) e Daniele Amenta (SR).
CUS PERUGIA (b.s. 10, v. 6, muri 2, errori 17).
CUS PALERMO (b.s. 12, v. 5, muri 5, errori 17).

CATANIA – Il Cus Perugia si riscatta con la selezione femminile di pallavolo e dopo l’amarezza dell’esordio torna in corsa per la qualificazione alla seconda fase del Campionato Nazionale Universitario.
Al sestetto biancorossobu serviva una prova di carattere per sbloccare la classifica del girone e provare a rimettersi in carreggiata per uno dei due posti che valgono l’accesso alle semifinali, e ci è riuscita.
Nella gara da dentro o fuori tra le due deluse del girone è il Cus Palermo ad avere la peggio, crollando sotto i colpi delle studentesse umbre che hanno giocato una partita concreta.

Le parole di incoraggiamento dello staff tecnico formato da Sperandio e Dionigi, sono servite per restituire convinzione nei propri mezzi in seguito ad un debutto molto altalenante.

La gara comincia con le siciliane pimpanti al servizio, un ace porta subito in dote il primo break (1-4). Il gap permane sino a che il muro perugino prende le misure ed aggancia (8-8). L’inerzia cambia con Tarducci e Castellucci che crescono in attacco e con Spacci che dai nove metri riesce a creare difficoltà alle avversarie (21-15). Castellucci è incontenibile (sette punti in apertura) e trascina al vantaggio.
Invertiti i campi sono ancora le palermitane a tentare lo strappo sul servizio di Moltrasio (5-8). Ci mettono un po’ a carburare le umbre che accelerano con Iacobbi da fondo campo che piazza tatticamente i colpi e consente a Iacobbi di finalizzare (15-13). Il margine viene difeso con lu unghie e con i denti da Piccari che vigila in seconda linea e a rete Castellucci (altri nove colpi vincenti) si fa sentire (23-20). Il raddoppio è opera di Tarducci.

Nel terzo frangente di gioco sono sempre le siciliane a fare l’andatura con Russo (4-6). Cicogna dimostra di essere attenta in seconda linea ed in palla in attacco e contribuisce a mettere la freccia (9-6). Si arriva comunque al cambio di campo a stretto contatto (12-11). A sbloccare è il turno di battuta di Tarducci che allunga il passo con il contributo di Iacobbi che va a segno in tutti i fondamentali (19-13). Nel finale tante le sostituzioni con Ubaldi e Sechi che vanno a suggellare il trionfo.

Soddisfatto ma concentrato il collettivo perugino che non dovrà distrarsi nell’ultima gara della domenica col Cus L’Aquila, chiudere il girone col sorriso significherebbe strappare la qualificazione alle abruzzesi.
Festa grande per il presidente Pier Luigi Cavicchi che non dimentica di ringraziare i club umbri che hanno concesso il benestare alle atlete per poter disputare questo prestigioso campionato. (115)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini