1VALO DI NERA – “Quest’anno ha un significato importante essere, tutti insieme,qui  a Fior di Cacio e credo che sia stata molto bella la scelta comunque di intitolare questa quindicesima edizione alla ripartenza, perché giustamente, diceva il sindaco Agnese Benedetti, il terremoto non ha colpito in modo grave come altri comuni la comunità di Vallo di Nera, ma c’è un senso di vicinanza, solidarietà e di amicizia e si sente l’importanza di dare un segnale di fiducia e condivisione con i comuni vicini”.

2Con queste parole il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Maria Elena Boschi, ha inaugurato ufficialmente ieri pomeriggio Fior di Cacio, manifestazione che aveva aperto i battenti già al mattino con l’aperture delle attività ed un convegno sulla ripartenza della Valnerina dopo il terremoto.
Ad accogliere la Boschi c’erano la presidente della Regione Catiuscia Marini, il sindaco di Vallo di Nera Agnese Benedetti, il prefetto Raffaele Cannizzaro, il questore Francesco Messina, oltre a diversi sindaci della Valnerina e varie altre personalità.
La Sottosegretario ha rimarcato l’importanza di visitare questo territorio, “perché è perfettamente in grado di accogliere tutti, anche con le iniziative e le manifestazioni come quella di oggi. È una terra ferita duramente, ma che ha mantenuto la sua bellezza, la sua ricchezza”.

3La  presidente della Regione Catiuscia Marini a tal proposito ha ricordato l’impegno delle istituzioni per la ripartenza del territorio ed ha colto l’occasione anche per invitare la Boschi, ad inizio luglio, di nuovo in Umbria per la riapertura della strada di Castelluccio. E dei prodotti tipici di Castelluccio e di tutta la Valnerina hanno voluto far dono i tanti produttori locali che sono i protagonisti di Fior di Cacio, durante il tour che il sottosegretario ha tenuto lungo “Le vie del cacio”.

5Maria Elena Boschi, che ha ricordato le sue origini umbre (sua madre è di Spoleto), non si è sottratta a saluti e fotografie con gli abitanti della Valnerina e rappresentanti di associazioni, tra cui anche il pastore Riziero, cantastorie simbolo di Vallo di Nera.

5 (169)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini