La rassegna a Palazzo Ducale dal 16 giugno

1GUBBIO – Venerdì 16 giugno 2017 alle ore 18 al Palazzo Ducale di Gubbio (Perugia) sarà inaugurata un’ampia rassegna di sculture di Carlo Ramous (1926-2003) curata da Giorgio Bonomi. Il rapporto che lega Ramous a Gubbio è di lunga data. Nel 1963 alla II Biennale d’Arte del Metallo presenta Personaggio e due anni dopo ottiene il massimo riconoscimento con Avvenimento n.1, oggi nella sezione d’arte contemporanea di Palazzo Ducale.

Nel 1987 la città lo celebra con Omaggio a Ramous, a cura di Vittorio Fagone, e oggi, a trent’anni da quella mostra e a oltre cinquant’anni dall’esordio eugubino, il legame è rinsaldato da questa retrospettiva sostenuta dal Polo Museale dell’Umbria, dal Comune di Gubbio e dalla famiglia Patscheider che ha messo a disposizione oltre trenta opere, tra cui una scultura di grandi dimensioni installata nel giardino pensile della residenza rinascimentale. Nelle sale del “Voltone” saranno esposti bronzi e bozzetti realizzati in prevalenza tra gli anni Sessanta e Ottanta per illustrare un percorso che lo stesso artista così sintetizza: “Feci prima dei bozzetti piccoli immaginando la grande dimensione che avrei dato loro. Calcolando la tensione di questi grandi gesti che volevo fossero rappresentativi di una forte presenza dell’uomo”. In concomitanza con l’evento eugubino, la Triennale di Milano dedicherà a questo protagonista dell’arte del Novecento una mostra (12 luglio al 17 settembre 2017).

A Gubbio l’esposizione rimarrà aperta fino al 7 gennaio 2018 dalle 8.30-19.30 (lunedì chiuso fino alle 13). Dal 15 giugno al 3 settembre dal giovedì alla domenica l’orario sarà prolungato fino alle 22.30.

(123)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini