La rosa d’oro 2017 è andata all’associazione di volontariato “Damiano per l’ematologia”; le rose d’argento sono state consegnate a Christian Giardina, coach campione del mondo di cake design 2015

1TERNI – Anche quest’anno la parrocchia dell’Immacolata Concezione (zona Polymer) in collaborazione con il Circolo Acli Aurora ha consegnato la rosa d’oro e le rose d’argento nell’ambito della tradizionale Festa delle Rose, giunta alla 31^ edizione. Premi indirizzati ad associazioni o persone che si siano particolarmente distinti per impegno sociale, nelle proprie attività o per particolare altruismo.

La rosa d’oro 2017 è andata all’associazione di volontariato “Damiano per l’ematologia”, nata nel nome del piccolo Damiano, scomparso prematuramente a soli 8 anni per anemia aplastica. “il nostro obiettivo è quello di contribuire a migliorare le probabilità di cura dei malati di patologie del sangue che purtroppo hanno un’incidenza molto alta specialmente nei bambini – ha spiegato il dott. Moreno Cassetti, presidente dell’associazione – Questo attraverso raccolte di fondi che vadano a finanziare borse di studio rivolte a  giovani laureati in discipline biomediche di tutta l’Italia che presentino precisi progetti di ricerca nel settore ematologico. Tra i progetti già finanziati negli anni scorsi grazie alle nostre borse di studio, ci sono due studi che stanno avendo grandi risultati e di questo siamo orgogliosi”.

Toccante e commovente la testimonianza della mamma di Damiano, la dottoressa Chiara Nenz, e del fratello minore di Damiano, Giovanni. Quest’ultimo ha letto una lettera scritta a Damiano per ricordarne l’allegria, il sorriso e la forza, nonostante la grave malattia lo avesse fiaccato, fino a portarlo via prematuramente.

Le rose d’argento sono invece state consegnate a Christian Giardina, coach campione del mondo di cake design 2015 della federazione italiana pasticceria gelateria e cioccolateria (FIP), all’associazione Tuttingioco che fa parte di Special Olimpics e che mira all’integrazione sociale di ragazzi minori con disabilità intellettiva e ragazzi “partner” della stessa età, senza alcuna distinzione, tramite il gioco e lo sport.

Rosa d’argento anche per Giuliano Gennari, vice presidente dell’Amatori Podistica Terni, che ha superato la disputa di 200 maratone. Gennari, che ha iniziato a correre nel 1990, negli ultimi anni corre circa 32 maratone l’anno, dimostrando una dedizione e passione non comuni per questa disciplina sportiva, andando a correre in tutto il mondo, non sentendo minimamente gli anni che passano.

Consegnato durante la cerimonia anche il premio “Sentiero della bontà”, destinato ad un allievo della scuola media B.Brin (ex Alterocca), che abbia dimostrato spiccate doti di altruismo. Il premio è andato al ragazzo di origini indiane Rohit Pirthi. “Sono nato a Narni – ha detto – e dunque mi sento Italiano, ma le mie origini sono importanti, come lo è la mia famiglia”. Un legame che non si è spezzato un istante neanche durante la consegna del premio, tanto che sul palco sono saliti mamma, papà e cugini.

A consegnare i vari premi il parroco don John Mc Elroy con le varie autorità presenti ovvero la presidente provinciale delle Acli Flavia Chitarrini, il presidente dell’U.S. Acli Maurizio Torchio, il comandante della stazione dei Carabinieri di Collescipoli, Luogotenente Nicola Giuliani e il presidente del circolo Acli Aurora Luciano Grassi.

Infine l’ex parroco dell’Immacolata Concezione don Andrea Morelli ha ricordato che sabato 17 giugno, sempre nella struttura della parrocchia si svolgerà una cena di solidarietà per aiutare le popolazioni del Perù, paese dove don Andrea si reca da molti anni e dove grazie al sostegno ed alla generosità dei ternani sono state realizzate molte strutture per i bambini più bisognosi. (169)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini