Nata in Abruzzo l'11 giugno 1917 alla morte del marito Gregorio prese in mano lei le redini dello storico frantoio di via San Girolamo

1PERUGIA – Grande festa in casa di Giovanni Batta per festeggiare i 100 anni della mamma: Lidia Moriconi9 Batta: la più “vecchia mugnaia” dell’Umbria e forse d’Italia. Nata in Abruzzo l’11 giugno 1917 sposò Gregorio Batta e alla sua scomparsa prese in mano lei le redini dello storico frantoio di via San Girolamo gestendolo con fermezza e competenza.

Il figlio Giovanni insieme con la moglie Giuliana, attuali titolari del frantoio, hanno voluto festeggiare il secolo di vita di “donna Lidia”, invitando proprio un centinaio di parenti e amici. Al tavolo d’onore, nell’elegante allestimento Gaggi, il sindaco di Perugia Andrea Romizi, il Vicario della diocesi Monsignor Paolo Giulietti, i parroci di Ponte San Giovanni e Piscille, la premurosa Cristina e il prof. Milìa vicino di casa e di famiglia e attento custode della salute della festeggiata.

Il sindaco, oltre all’onore della sua presenza, ha consegnato a donna Lidia una artistica riproduzione del Palazzo dei Priori, mentre la Pro Ponte rappresentata da Antonello Palmerini e Paolo Befani ha dedicato alla festeggiata una pergamena ricordo e la tessera onoraria dell’associazione di cui Giovanni e Giuliana sono assidui sostenitori.

Tra gli invitati un’altra centenaria, sempre di Ponte San Giovanni, a rappresentare i numerosi longevi cui ogni anno viene riservata la “festa dei centenari”.

Era pomeriggio inoltrato quando gli ospiti, dopo i brindisi, i saluti e le testimonianze di affetto e di attenzioni, hanno salutato donna Lidia, augurandole tanti anni di vita e di costante e attenta premura alla produzione del “suo” frantoio, di cui segue ancora con passione e interesse i meritati e continui successi. (48)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini