1ROMA – A pochi mesi dal suo invio a Parigi alla sede centrale dell’Unesco da parte del Mibact per l’Italia, la candidatura della ‘Cerca e cavatura del Tartufo in Italia: conoscenze e pratiche tradizionali’ a patrimonio immateriale dell’umanità, promossa dall’Associazione Nazionale Città del Tartufo (Anct), sarà presentata a Roma, alla Biblioteca della Camera in via del Seminario 76, mercoledì 21 giugno alle 12, per concludere ‘con gusto’ la mostra ‘In volo sull’Umbria’.

All’evento, organizzato così come la mostra dalla vicepresidente della Camera Marina Sereni, partecipano, tra gli altri, il presidente dell’Anct Michele Boscagli, la segretaria generale del Mibact Antonia Pasqua Recchia, e il sottosegretario al Ministero dell’Interno Gianpiero Bocci.

La presentazione della candidatura promossa dall’associazione che riunisce 53 città di 14 regioni italiane  e della quale fanno parte anche numerosi centri umbri si concluderà con un aperitivo e a base di tartufo e la proiezione del film ‘Memorie di tartufo. Una storia nascosta’.

La candidatura mira a promuovere la tradizione della cerca e cavatura del prezioso fungo ipogeo sotto il profilo culturale, mettendo in evidenza gli aspetti che uniscono comunità rurali e montane in diverse aree d’Italia.

Così come la mostra ‘In volo sull’Umbria’ intende mostrare le risorse e le potenzialità dei borghi e la bellezza dei paesaggi del ‘cuore verde’ d’Italia, la candidatura presentata dalle Città del tartufo evidenzia il valore delle tradizioni dei territori e delle comunità locali.

Le  40  fotografie aeree scattate dal maestro perugino Paolo Ficola, che resteranno in mostra fino a venerdì 23 giugno, sono a disposizione per la vendita e l’intero ricavato sarà destinato a restaurare una delle opere danneggiate dal sisma di agosto e ottobre 2016.

Per informazioni sulle modalità di prenotazione e acquisto inviare una mail a info@associazionemetamorfosi.com. (97)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini