1PERUGIA – È in programma, domani, giovedì 15 giugno 2017 dalle 9 alle 13 nella sede di Confindustria Umbria Via Palermo a Perugia il seminario dedicato alla gestione dei rifiuti e dei “non rifiuti”: dai registri di carico e scarico ai sottoprodotti. Gli imballaggi: il Conai e la diversificazione del contributo per gli imballaggi in plastica, organizzato da Confindustria Umbria in collaborazione con Conai, gli Ordini dei Dottori Commercialisti della provincia di Perugia e della provincia di Terni e gli Ordini dei Consulenti del Lavoro delle province di Perugia e Terni.

Il seminario intende analizzare in chiave operativa le pratiche di gestione documentale dei rifiuti, gli aspetti di organizzazione, i compiti e le responsabilità, facendo il punto sulle ultime novità, in particolare per i “non rifiuti”. Merita infatti particolare approfondimento l’analisi dei nuovi criteri per la dimostrazione della sussistenza dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti e non come rifiuti.

Il seminario ha poi lo scopo di fornire indicazioni sulla corretta gestione dei rifiuti di imballaggio, fare il punto sugli adempimenti a carico delle imprese riguardo al “sistema Conai” ed illustrare l’importante novità della diversificazione del contributo ambientale per gli imballaggi in plastica.

Durante l’incontro, che sarà aperto da Maurizio Mariotti, Consigliere Delegato Infrastrutture e Ambiente di Confindustria Umbria, saranno approfonditi, tra gli altri, i temi sugli obblighi dei produttori di rifiuti, la corretta gestione in azienda, la documentazione della produzione e gestione dei rifiuti: Registro, FIR e SISTRI.

Un focus particolare sarà riservato agli imballaggi e alla loro gestione e illustrate le più recenti novità del Conai, il Consorzio Nazionale Imballaggi.

Nel pomeriggio sono previsti incontri tra le imprese e i relatori con la possibilità di discutere e approfondire casi specifici relativi a criticità nella gestione del contributo Conai o più in generale nella gestione dei rifiuti e dei “non rifiuti”.

La partecipazione è valida ai fini della formazione obbligatoria per Dottori Commercialisti e Consulenti del Lavoro con il riconoscimento dei relativi crediti formativi.

 

  (112)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini