Ordine del Giudice alla Polizia di Stato per i fatti avvenuti lo scorso fine settimana. Denunciato un marocchino per spaccio in un’altra operazione.

arresto-01-copiaTERNI – L’episodio risale alla notte del 10 giugno, quando nel quartiere di Borgo Bovio sono state danneggiate diverse auto in sosta. La Polizia di Stato, dopo la segnalazione al 113 da parte di alcuni residenti allarmati, aveva individuato il responsabile, un ternano di 47 anni, già sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali per gravi reati precedenti.

In seguito agli accertamenti esperiti da parte dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, che ha segnalato al Magistrato di Sorveglianza di Spoleto le condotte delittuose, commesse con l’aggravante del fatto di essere sottoposto alla misura alternativa e che denotavano una spiccata pericolosità sociale, il Giudice ha ritenuto di revocare in tempi brevissimi l’affidamento ai servizi sociali e di ripristinare la misura cautelare in carcere.

Ieri pomeriggio, la Squadra Mobile ha rintracciato l’uomo e lo ha portato al carcere di via Sabbione. Sempre ieri, nel corso dell’attività di prevenzione e contrasto alla spaccio di sostanze stupefacenti, durante servizi di monitoraggio ed appostamento, gli agenti della Sezione Antidroga della Mobile hanno fermato al parco della Passeggiata uno straniero per un controllo. Il giovane ha tentato di fuggire in sella alla bicicletta, ma è stato rincorso e bloccato, anche con l’ausilio di una Volante. Trovato in possesso di tre dosi di cocaina, è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio.

Ventenne, irregolare sul Territorio Nazionale, è risultato inespellibile perché già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma per precedenti reati.

 

 

  (99)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini