Il 14 settembre scorso, la violenta aggressione, fino a strappare a morsi un pezzo dell’ orecchio di un giovane poco più piccolo di lui. Uscito dal carcere non ha rispettato le consegne ed è stato autore nuovamente di una rissa

1226171-rapinaASSISI – I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Assisi hanno arrestato nuovamente il ragazzo che il 14 settembre dello scorso anno si era reso autore di una storia raccapricciante. Uno scambio di parole, poi la violenta aggressione,  fino a strappare a morsi un pezzo dell’ orecchio di un giovane poco più piccolo di lui. Teatro dell’evento, un bar di Bastia Umbra, dove si stava disputando una partita di “beer pong“; una serata di svago  qualunque in compagnia di amici, che è però era finita con una aggressione dalle gravi conseguenze.

L’aggressore in quell’occasione si sarebbe scagliato contro il ragazzo, colpendolo prima al volto con pugni, e poi mordendogli l’orecchio staccandone materialmente una parte.

Gli era stato concesso da pochi giorni il permesso di uscire dall’abitazione dove si trovava ai domiciliari e pertanto era stato sottoposto all’ obbligo di dimora nel comune – con divieto di uscire nelle ore serali; ma è bastato poco e, alla prima favorevole occasione, l’aggressore è stato autore nuovamente di una rissa avvenuta in un circolo ricreativo di Bastia Umbra, lo scorso fine settimana.

Pertanto, il Gip ha subito revocato l’obbligo di dimora nel Comune disponendo per il giovane aggressore il ripristino degli arresti domiciliari, provvedimento notificato dai militari che l’hanno nuovamente condotto nella sua abitazione.

  (123)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini