Dal nostro inviato speciale GILBERTO SCALABRINI

1FOLIGNO – Un Palio emozionante, fatto di pennellate perfette, una corsa magistrale dal sapore autentico: la battaglia vera, il più potente che vince. Sigillando il proprio nome nella storia dell’albo d’oro. In queste ore, gli addetti ai lavori, sotto la guida del magistrato responsabile della commissione tecnica, Lucio Cacace, stanno facendo gli ultimi ritocchi alla pista e poi tutto sarà pronto per la giostra della sfida. Appuntamento alle ore 21.

quintana-campo_de_li_giochiSarà una Quintana super e il cavaliere da battere è “Il Moro” del rione Pugilli, al secolo Pierluigi Chicchini. Sarà in sella al purosangue Edward England. Lo stesso che a settembre, nella giostra della rivincita, ha battuto il record della pista, facendo fermare il cronometro a 53″.01. Il ragazzo è determinato, ha grinta e vuole riportare anche questo Palio nella sede delle Puelle.

quintana-dio-marteNon vanno, però, sottovalutati gli altri nove binomi, in particolare Daniele Scarponi dello Spada, Luca Innocenzi del Contrastanga, Massimo Gubbini del Giotti, Lorenzo Paci del Morlupo, Matteo Martelli del Cassero, Manuel De Nobili dell’Ammanniti, Cristian Cordari del Badia, Riccardo Raponi del Croce Bianca e Mattia Zannori de la Mora.

2Hanno tutti le carte in regole per dare filo da torcere al campione, in particolare Luca Innocenzi che rimasto fermo, dopo un incidente col motorino, un anno. Certo, la differenza in questa giostra la fa il cavallo. Vince il binomio più veloce, ma il cavaliere deve avere la mano ferma sui bersagli e carpire dal braccio del dio Marte i nove anelli con precisione. Anche partire per primi sarà un punto di vantaggio, se il cavaliere riuscirà ad aggredire la pista. Nel sorteggio di ieri sera, il primo ad aprire le ostilità in campo sarà Lorenzo Paci, il Baldo del rione Morlupo.

La pista per lui sarà ben pettinata, rastrellata a dovere e dovrà spingere il cavallo non solo sulle diagonali ma anche nelle curve. Potrà guadagnare secondi preziosi, rispetto a chi partirà dopo di lui e troverà la sabbia già smossa. Lo seguiranno nell’ordine Badia, Ammanniti, Giotti, Croce Bianca, Spada, Pugilli, Cassero, Mora e Contrastanga

  (140)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini