Le imprese del cluster da oggi al 25 giugno al salone internazionale di Parigi-le Bourget

1PERUGIA – Sono dieci le imprese del Polo aerospaziale dell’Umbria che, con il sostegno della Regione Umbria, partecipano da oggi al 25 giugno al 52esimo Salone Internazionale dell’Aeronautica e dello Spazio di Parigi-Le Bourget. “Una vetrina straordinaria per le imprese del cluster umbro – afferma il vicepresidente della Giunta regionale e assessore allo Sviluppo economico Fabio Paparelli – Imprese che si caratterizzano per la grande qualità delle produzioni, per la propensione all’internazionalizzazione e agli investimenti in ricerca e innovazione, fattori premianti per la competitività sul mercato globale e per i risultati in termini di occupazione e fatturato. A rafforzarle è il presentarsi in maniera unita e coesa, come avviene anche nelle manifestazioni internazionali quali questa di Parigi. La Regione Umbria scommette su di loro – ha aggiunto – e continuerà a supportarle anche nelle missioni espositive e commerciali”.

Nello stand istituzionale del Polo, realizzato con il sostegno di Regione Umbria e Sviluppumbria, sono presenti C.B.L. Electronics di Todi, Comear di Spello, Fomap di Petrignano, Fucine Umbre di Terni, N.C.M di Foligno, O.M.A. di Foligno, RF Microtech di Perugia, Temis-Art Group di Passignano, U.A.S. di Torgiano ed Umbragroup di Foligno.

Sono previste visite istituzionali, oltre che di clienti consolidati e potenziali, anche da parte delle Autorità italiane e straniere. In rappresentanza delle istituzioni umbre sarà presente il Direttore generale di Sviluppumbria, Mauro Agostini.

“Per Sviluppumbria – sottolinea Agostini – l’appuntamento annuale di sostegno al Polo aerospaziale Umbria Aerospace Cluster rappresenta un momento fondamentale dell’attività di promozione delle eccellenze dell’Umbria”.

“È importante – dice Agostini – sottolineare come il processo di internazionalizzazione e di sviluppo dell’export regionale sia svolto con continuità permettendo così di sostenere aziende che con la loro competitività in campo internazionale contribuiscono positivamente al Pil regionale. Sviluppumbria intende sempre più lavorare in questa proficua partnership tra pubblico e privato”.

Per il presidente del Cluster, Antonio Alunni, “l’obiettivo di Umbria Aerospace è di promuovere le eccellenze e le ‘capabilities’ delle nostre imprese, mirando nel frattempo ad ampliare i rapporti di collaborazione e di fornitura con i committenti italiani ed internazionali. La partecipazione al Salone di Le Bourget nelle quattro edizioni precedenti – sottolinea – si è dimostrata un’occasione straordinaria per affermare la visibilità e le competenze delle imprese del Polo Aerospaziale dell’Umbria, nei confronti del mercato internazionale dell’aerospazio”.

“Ma per ottimizzare l’efficacia della partecipazione alle fiere – prosegue Alunni – occorre perseverare nella presenza, edizione dopo edizione. Solo così è possibile tessere relazioni stabili ed essere visibili e credibili nei confronti dei grandi operatori del settore. Per questo – conclude – desidero rivolgere, a nome di tutte le imprese associate, un grazie sentito alla Regione Umbria e a Sviluppumbria, per il sostegno determinante (116)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini