FESTEGGIATI I 50 ANNI DI ATTIVITA’ DELLA SOCIETA’ UMBRA

1FOLIGNO Nozze d’oro per il Club Scherma Foligno. La storica società umbra ha festeggiato il 50esimo anniversario della sua nascita in una serata-evento ricca di presenze illustri. C’erano, tra gli altri, il segretario generale della FederScherma Marco Cannella, il consigliere nazionale Fis Vincenzo De Bartolomeo, il sindaco di Nocera Umbra (City partner della Fis) Giovanni Bontempi, il consigliere comunale con delega allo sport di Foligno (City partner della Fis) Enrico Tortolini, il delegato regionale della FederScherma per l’Umbria Giovanni Marella, Mario Micheli, nella doppia veste di presidente della Commissione federale Propaganda e di vicepresidente del Club Scherma Foligno, e naturalmente il presidente del sodalizio Vito Giannico.

2Graditissimo il videomessaggio di auguri della campionessa olimpica Bebe Vio, che ha impreziosito una convention in cui sono stati ripercorsi 50 anni di scherma a Foligno. Dalla prima sede presso il circolo cittadino alle tribune dello stadio, al palasport, al Dopo lavoro ferroviario, fino alla nuova avveniristica palestra di Sterpete nella quale, sostenuti dal sindaco Nando Mismetti e in attesa di stipulare la convenzione pluriennale, il Club ha investito tempo e risorse.

Ricordati i maestri e gli atleti che negli anni si sono succeduti e che hanno portato a Foligno titoli nazionali individuali e a squadre, allori europei e mondiali fino ad arrivare alla medaglia d’argento a squadre alle Olimpiadi di Rio 2016 con lo spadista Andrea Santarelli. Menzioni speciali per il maestro Pietro Gnisci, fonte inesauribile d’ispirazione: «Più studio… la scherma, meno sudo… in pedana».

E ancora, toccati i temi della collaborazione con le scuole (fondamentale quella avviata con la Scuola Primaria di Sterpete e con la preside Simona Lazzari), della partnership con sponsor poi divenuti main sponsor della Fis come le Acque di Nocera Umbra, dell’organizzazione di gare nazionali e interregionali a Foligno, Nocera Umbra, Spello e Assisi, facendo affluire in regione migliaia di atleti e famiglie con un contributo importantissimo al movimento turistico, e della volontà di ampliare l’offerta sportiva e formativa a cittadini con disabilità che nello sport e nella scherma in particolare possono trovare un momento di aggregazione.

Premiati, infine, con una maglietta celebrativa, gli ospiti e gli atleti che si sono distinti nell’ultima stagione agonistica.

  (148)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini