FERMATO E PERQUISITO, AVEVA OCCULTATO EROINA E HASHISH NEL VANO BATTERIA DEL CELLULARE. IN TASCA ANCHE UN ABBONAMENTO DEL MINIMETRO INTESTATO AD UN CITTADINO ITALIANO

1PERUGIA – La pattuglia della Volante in servizio di controllo del territorio lo ha notato mentre scendeva dal minimetro alla fermata Fonti di Veggio e lo ha fermato per controllo. L’uomo appariva da subito insofferente, confermando i sospetti degli agenti che decidevano, quindi, di procedere ad un controllo più approfondito. Nel marsupio che lo straniero aveva con sé, gli operatori trovavano alcuni frammenti di hashish.

Inoltre, in tasca deteneva un abbonamento al minimetro intestato ad un cittadino italiano. Alle domande dei poliziotti, il tunisino non sapeva fornire ragioni sul perché né sul come ne fosse venuto in possesso. Ad attirare l’attenzione degli agenti, tuttavia, è stato il telefono cellulare dello straniero che, apparentemente spento, non reagiva neppure laddove collegato alla rete elettrica.

Insospettiti, gli operatori hanno aperto il vano retrostante e, al posto della batteria, hanno trovato occultati due involucri contenenti sostanza sospetta. Gli accertamenti effettuati hanno rilevato trattarsi di hashish ed eroina per un peso rispettivamente di 1,78 e 1,26 gr.

Accompagnato in Questura, lo straniero è stato identificato per un tunisino dell’88 irregolare e con numerosi pregiudizi in prevalenza per reati in materia di stupefacenti e già gravato dalle misure dell’obbligo di firma. Al termine degli accertamenti, è stato deferito all’A.G. per detenzione ai fini di spaccio e ricettazione. (72)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini