Sottosegretario Bocci: “In questo modo si completa la rete provinciale”. Inaugurato intanto il presidio estivo nel lungolago

1CASTIGLIONE DEL LAGO – Castiglione del Lago potrà chiudere il 2017 con l’istituzione del Distaccamento del corpo dei Vigili del Fuoco. Parola di sottosegretario. L’on. Giampiero Bocci, partecipando nel pomeriggio di giovedì all’inaugurazione del presidio estivo in viale Divisione Brigata Garibaldi a pochi metri dal Club Velico, ha indicato la tabella di marcia dei prossimi mesi. “Ci sono dodici volontari – ha dichiarato – pronti a sostenere il nuovo corso di formazione che partirà a settembre. Questi si aggiungeranno agli otto formati precedentemente.

2Una volta terminato anche questo secondo corso (ovvero a metà ottobre) ci saranno le condizioni per procedere al decreto di istituzione del Distaccamento volontario castiglionese”. Una struttura che si andrà ad aggiungere alle otto analoghe già operative nella nostra provincia (Todi, Spoleto, Foligno, Norcia, Gaifana, Gubbio, Città di Castello e Città della Pieve), andando così a completare il quadro della rete perugina.

Ma intanto Castiglione del Lago, per la stagione appena avviata, può contare sul presidio estivo (coperto dai vigili effettivi), grazie ad un accordo di programma fra Provincia di Perugia, Comune e Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco che ha reso possibile l’utilizzo di alcuni locali ricavati all’interno dell’edificio che già ospita la Polizia provinciale. Il servizio partirà domani, sabato 1° luglio e sarà in funzione per tre mesi.

Alla cerimonia di inaugurazione, oltre al sottosegretario agli Interni, hanno preso parte Raffaele Ruggiero Direttore Regionale dei Vigili del Fuoco, Erika Borghesi in rappresentanza della Provincia di Perugia, Raffaele Cannizzaro Prefetto di Perugia, Sergio Batino sindaco di Castiglione del Lago e Marco Frezza Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco.

Per Batino, “grazie ad uno sforzo sinergico tra enti”, da oggi Castiglione del Lago può contare su un ulteriore fondamentale servizio per la collettività che si aggiunge agli altri già in essere. A suo avviso si tratta di un altro positivo passo per fare di Castiglione del Lago “una piccola città”.

“Dopo quelli di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza – sono state le parole di Bocci – arrivano i colori dei Vigili del Fuoco. Puntare sui servizi è una delle scommesse più belle che un Comune può fare, poiché senza di essi non ci possono essere prospettive di crescita”.

“E’ un progetto su cui la Provincia di Perugia ha creduto molto – ha dichiarato la consigliera provinciale Borghesi presente anche per conto del presidente Nando Mismetti – e che giunge a compimento grazie alla sintonia che intercorre tra gli Enti. La nostra istituzione fa ogni sforzo per stare vicino alle comunità locali”.

La caserma di Castiglione del Lago sarà attrezzata con mezzi e con esperti vigili nautici per fronteggiare le esigenze di soccorso e quindi gli interventi richiesti dalla popolazione nell’intero comprensorio del Trasimeno.

I volontari saranno formati per espletare interventi tecnici e di soccorso sul territorio, come la prevenzione degli incendi, della vigilanza nei locali di pubblico spettacolo, la formazione e informazione con corsi periodici al personale VF e corsi specifici sulla sicurezza antincendio ai dipendenti di ditte ed enti esterni per la gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro.

  (132)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini