L’obiettivo è quello di rilevare i fabbisogni di investimento delle imprese, che saranno poi trattati in forma anonima ed aggregata

astTERNI – “Sarà lanciata domani 4 luglio da Invitalia la call per la raccolta di manifestazioni di interesse ad investire nell’area di crisi industriale complessa di Terni-Narni, così come stabilito dal Comitato istituzionale riunito a Terni lo scorso 26 giugno”. Lo rende noto il vice presidente della Giunta regionale dell’Umbria e assessore allo sviluppo economico, Fabio Paparelli.

“L’obiettivo – sottolinea – è quello di rilevare i fabbisogni di investimento delle imprese, che saranno poi trattati in forma anonima ed aggregata, utili a definire la gamma degli strumenti agevolativi da attivare. Le manifestazioni di interesse dovranno riguardare iniziative imprenditoriali mature e cantierabili, localizzate nell’area di crisi, per la realizzazione di programmi di investimento per la produzione di beni e servizi (creazione di impresa, creazione di nuova unità da parte di impresa esistente, ampliamento/diversificazione di unità esistente); programmi di investimento per la tutela ambientale (innalzamento del livello di tutela ambientale dell’impresa oltre le soglie comunitarie, efficienza energetica, impianti di cogenerazione, produzione di energia da fonti rinnovabili, attività di riciclaggio e riutilizzo di rifiuti); progetti di innovazione dei processi e della organizzazione; progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale”.

“Sono inoltre previsti – prosegue Paparelli – meccanismi di premialità a favore dei beneficiari delle agevolazioni che prevedono di occupare lavoratori afferenti al bacino di riferimento. Ulteriori premialità sono previste a favore delle imprese che propongono programmi di investimento per la tutela ambientale”.

Al fine di dare la più ampia diffusione alla call, Sviluppumbria Spa ha definito un piano di comunicazione territoriale (il primo appuntamento è previsto il 13 luglio a Terni a partire dalle ore 16 presso la sede di Sviluppumbria per illustrare le finalità e le modalità di partecipazione) che si unisce a quello di Invitalia sui media nazionali di settore. La scheda da compilare sarà disponibile da domani sul sito www.invitalia.it e fino alle ore 12 del 4 agosto 2017. (140)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini