1NARNI – Al centro donna dell’ospedale di Narni l’Azienda Usl Umbria 2 ha attivato un’iniziativa ambulatoriale volta ad accogliere le numerose richieste relative alla disfunzione e sofferenza del pavimento pelvico. L’ambulatorio è rivolto alle donne di tutte le età, comprese quelle in stato di gravidanza. L’attività si avvale della collaborazione di più figure professionali ed è coordinato dalla dr.ssa Nadia Cherli, specialista in ginecologia, affiancata dalle ostetriche dedicate al percorso Lorella Regi, Consilia Calabrese, Valentina Zuccacci, Roberta Feroce, Francesca Annamaria Filippelli.

Si accede al servizio tramite una richiesta, compilata dal medico di medicina generale o dallo specialista inviante, di “Visita uro ginecologica”. Il percorso consta di due fasi: la prima di accoglienza e presa in carico che vanta un’attenta anamnesi, una visita uro ginecologica e l’elaborazione di un piano rieducativo mentre la seconda, con uno o più accessi, è costituita da pratiche psico-fisiche e strumentali.

Di fronte a problemi come incontinenza e prolasso oggi la donna può ricevere un’assistenza personalizzata con approcci conservativi ed efficaci in grado di evitare strategie invasive per disturbi pelvi-perineali. Rieducare significa restituire una abilità, un potere che si presume perduto ma che si può riattivare.

La rieducazione del pavimento pelvico o rieducazione perineale rappresenta un approccio conservativo non invasivo a molteplici disfunzioni uro-ginecologiche come l’incontinenza urinaria e il prolasso genitale ad uno stadio iniziale e si affianca in maniera sinergica al trattamento farmacologico e chirurgico. La tutela del pavimento pelvico passa infatti anche e soprattutto dalla capacità di ogni donna di riconoscerlo e attivarlo in modo automatico durante lo svolgimento delle azioni quotidiane.

Ed è per questo che al centro donna dell’ospedale di Narni è nata questa iniziativa ambulatoriale volta ad accogliere le numerose richieste relative alla disfunzione/sofferenza del pavimento pelvico. L’ambulatorio è ubicato al primo piano della struttura ospedaliera di Narni, all’interno dell’Unità Operativa Complessa di Ostetricia e Ginecologia.

  (112)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini