Il professor è il primo illustre personaggio ad aver ottenuto la cittadinanza onoraria. “Per gli amanti -dice- dell'arte questa città è un attrazione fatale, un appuntamento irrinunciabile”. Il sindaco Donatella Tesei: “Per noi è stato una guida, un amico, una persona eccezionale. Un amore ricambiato da tutta la città”

1MONTEFALCO –”Montefalco é per gli amanti dell’arte un attrazione fatale, un appuntamento irrinunciabile. Chi fa storia dell’arte non può non venire qui”. Antonio Paolucci, già professore dei Musei Vaticani, ha accolto con grande affetto il conferimento della cittadinanza onoraria assegnata dalla città di Montefalco nel corso di una cerimonia che si è svolta sabato scorso al Complesso museale di San Francesco.

Un riconoscimento voluto non solo da tutto il consiglio comunale, che ha approvato all’unanimità la proposta fortemente voluta dal sindaco Donatella Tesei, ma anche da parte di soggetti che operano sul territorio, quali Sistema Museo, l’Accademia di Montefalco per la storia, l’arte e la cultura locale, il Consorzio tutela vini di Montefalco, l’Associazione Strada del Sagrantino e i Lions.

“Io sono venuto a Montefalco in più occasioni – ha affermato il professor Antonio Paolucci – da giovane e in occasione del terremoto del 1997. Quando ero direttore dei Musei Vaticani, per chissà quali congiunzioni astrali, ho incontrato il vostro sindaco Donatella Tesei. Insieme abbiamo costruito importanti iniziative, come questa mostra di Antoniazzo Romano: tutti gli amanti dell’arte vogliono vederla”.

La cerimonia si è svolta in occasione della presentazione del catalogo ufficiale della mostra “Antoniazzo Romano e Montefalco”, che insieme all’esposizione della Madonna della Cintola ha contributo ad attrarre turisti in tutta la regione Umbria anche in un periodo difficile post terremoto.

“Il professore Antonio Paolucci – ha aggiunto il sindaco Donatella Tesei – per noi è stato una guida, un amico, una persona eccezionale. Un amore che é ricambiato dalla città di Montefalco e confidiamo di organizzare insieme altre iniziative”.

Il legame della città di Montefalco istaurato con i Musei Vaticani continuerà ad essere sempre forte, anche nel futuro. “Mi auguro che il rapporto di profonda stima e amicizia con la città di Montefalco possa proseguire negli anni a venire – ha ribadito il professor Antonio Paolucci – anche con la nuova direttrice dei Musei Vaticani. Non dubito che continuerà a tenere accesa la fiamma di questa collaborazione. Sappia il sindaco Donatella Tesei che può sempre contare sulla mia amicizia e collaborazione”. (137)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini