“Prezioso sostegno alle popolazioni colpite dal sisma”

1PERUGIA – Il saluto cordiale ed un grande ringraziamento a nome della Regione e dell’Umbria intera è stato rivolto all’Agesci nazionale, al comitato regionale e soprattutto a tutti i ragazzi che parteciperanno, è stato rivolto dalla presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini che questa mattina, mercoledì 5 luglio, nel Salone d’Onore di Palazzo Donini a Perugia, ha partecipato alla presentazione dell’evento “Tra terra e cielo: lasciare un segno sui luoghi del terremoto”.

2Cinque percorsi di Routes con possibilità di fare strada e servizio sui territori colpiti dal sisma che dal 15 luglio al 9 settembre coinvolgeranno oltre 1350 scout tra capi e ragazzi, provenienti da 90 gruppi di 17 regioni italiane. Alla conferenza stampa, dove sono stati illustrati tutti i dettagli della proposta, hanno partecipato il Presidente nazionale AGESCI, Matteo Spanò, il Vescovo ausiliare della diocesi di Perugia-Città della Pieve, S.E. mons. Paolo Giulietti ed i Responsabili Regionali dell’AGESCI Umbria Francesca Papalini e Marco Moschini.

“Abbiamo molto apprezzato – ha affermato la presidente Marini – che Agesci Umbria e Nazionale abbiano riproposto ed innovato l‘iniziativa che fu messa in campo in occasione del terremoto che colpì l’Umbria e le Marche nel 1997. Questa volta abbiamo a che fare con l’Appennino più “difficile” e spesso più “isolato” che veramente ha bisogno di essere sostenuto per evitare che il deleterio fenomeno dello spopolamento faccia danni come e più delle scosse sismiche. I territori che i ragazzi scouts andranno a conoscere ed a vivere sono però pieni di gente forte, che fin dai primi momenti del terremoto ha mostrato la sua volontà di ripartire. Ed il lavoro che potranno fare i giovani scouts sarà proprio quello di aiutare le nostre popolazioni a riacquistare fiducia e speranza nel futuro”. (155)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini