1FOLIGNO – L’Associazione “ORME-Camminare Liberi”, affiliata alla UISP, ha concluso, in coincidenza con il calendario scolastico, i corsi di arrampicata che hanno coinvolto gli studenti delle scuole superiori di Foligno, in particolare il liceo scientifico “Marconi” e il liceo classico “Frezzi” nell’ambito del progetto “Yes, i climb”. Di rilievo la partecipazione degli studenti che, accompagnati dalle professoresse Ines Brozzi, Anna Ronchetti, Loredana Cicogna e Emanuela Renzini, hanno preso parte agli Open Day e quindi ai corsi di arrampicata svoltisi nella palestra comunale di via Nazario Sauro.

Le 4 lezioni di svolgimento dei corsi hanno permesso ai ragazzi, seguiti dagli istruttori UISP, di avvicinarsi al mondo dell’arrampicata sportiva, imparando le tecniche e praticandole sui pannelli della struttura, nonché le basi del movimento e della sicurezza, divertendosi con esercizi mirati e con piccole competizioni finali, nelle quali hanno potuto mettere in pratica in modo completo quanto appreso durante il corso.

“L’entusiasmo dei ragazzi ha fatto il resto, contribuendo alla riuscita di ognuno dei corsi attivati. In totale – ha sottolineato il Presidente dell’Associazione ORME Camminare Liberi Rodolfo Cherubini – sono stati circa 500 gli studenti che hanno preso parte agli Open Day e 200 quelli che poi hanno partecipato ai corsi, alcuni dei quali hanno scelto di proseguire il percorso formativo prendendo parte anche a corsi pomeridiani, iniziando frequentare in modo costante la palestra di arrampicata”.

L’arrampicata è uno sport estremamente formativo, in quanto contribuisce a sviluppare il senso motorio nei bambini ma anche negli adulti, contribuendo inoltre ad accrescere il senso di fiducia e di cooperazione verso il compagno di scalata. I corsi rappresentano uno strumento attraverso il quale vengono trasmesse le conoscenze fondamentali per un successivo approccio più profondo a questo bellissimo sport e, soprattutto, sono la base per imparare a muoversi in parete, a contatto con la natura, in falesie quali Pale, Ferentillo, Gavelli e molte altre che rendono l’Umbria una delle regioni maggiormente dotate dal punto di vista dell’arrampicata sportiva.

  (132)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini