In un comunicato stampa, Mancini e Fiorini della Lega Nord affermano: “Strutture sanitarie inadeguate. Problemi alla viabilità, Mismetti doppiamente colpevole”

1FOLIGNO – Non solo strade, sottopassi e cantine, la copiosa pioggia ha causato molti problemi anche all’ospedale San Giovanni Battista di Foligno dove si è verificato l’allagamento del reparto di radiologia. A renderlo noto, dopo aver svolto un accurato sopralluogo, è il consigliere regionale Lega Nord Umbria, Valerio Mancini il quale ha depositato una interrogazione urgente in Regione Umbria con la quale, a doppia firma con il capogruppo Emanuele Fiorini, si richiede di verificare le strutture sanitarie e garantire sicurezza e funzionalità.

“Quanto accaduto all’ospedale folignate è l’ennesima riprova del disastroso stato della sanità umbra – chiarisce Mancini – che, contrariamente a quanto la presidente Marini vorrebbe far credere, è, sì, un modello, ma di inefficienza. Volendo fare una battuta amara, potremmo dire che la sanità umbra fa acqua da tutte le parti, se non fosse per l’abnegazione del personale sanitario che con responsabile senso del dovere compensa la mala gestione causata dalla politica e dalle supremazie sulle dirigenze che perdono di vista la normale gestione, perché perse nel controllo delle figure apicali. Non bastava il cronico problema dei tempi di attesa per visite e prestazioni – prosegue – ora anche le strutture dimostrano una crescente inadeguatezza sul piano strutturale e delle manutenzioni. L’episodio di ieri non può essere liquidato semplicemente con l’eccezionalità dell’evento atmosferico.

L’allagamento del reparto di radiologia è stato determinato dalla dubbia scelta progettuale e dalla scadente manutenzione di un terrazzo. Il pensiero va ai pazienti che pagheranno le conseguenze di questo ennesimo disservizio e al personale sanitario, senza il cui intervento i danni sarebbero stati ancora maggiori. Come Lega Nord chiediamo l’immediata verifica degli edifici e dello stato di attuazione del piano delle manutenzioni ordinarie e straordinarie”.

Sulla violenta alluvione che ha messo in ginocchio la viabilità, interviene la Lega Nord Foligno: “Tombini che saltano per la pressione della acqua, sottopassi allagati, il fiume Topino che straripa: potrebbero essere gli scenari di un brutto film ed invece è la realtà vissuta e raccontata da diversi cittadini di Foligno. Come Lega Nord segnaliamo l’incuria che caratterizza la gestione delle strade e la mancata manutenzione della rete fognaria intasata da foglie e sterpaglie che otturano i tombini. Senza parlare poi del Topino che a causa delle piogge è straripato: altro tema da noi trattato più di una volta in passato. Che fine hanno fatto i milioni di euro stanziati dal Governo per la manutenzione e la messa in sicurezza del fiume? E’ chiara ed evidente l’incapacità dell’amministrazione Mismetti, doppiamente colpevole di quanto accaduto nella doppia veste di presidente della Provincia e sindaco del Comune di Foligno e, quindi, responsabile della manutenzione delle strade e pulizia della rete fognaria”. (139)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini