1TREVI – L’estate in casa Molino sul Clitunno profuma di conferme. La storica azienda di Trevi, in Umbria, ha infatti ottenuto la conferma delle certificazioni BRC (British Retail Consortium) e IFS (International Food Standard): le due norme suggerite dalla grande distribuzione per garantire qualità e sicurezza al consumatore finale. La prima orientata al mercato britannico e la seconda per la GDO francese, italiana e in genere per il centro-sud Europa. Anche quest’anno l’azienda si è impegnata al massimo per ottenere queste certificazioni che, ormai da anni, la qualificano.

Con i due rispettivi audit è stato confermato il grado di doppia AA (massimo livello) sia per BRC che per IFS. Questi certificati garantiscono il controllo di tutti i processi aziendali, dalla produzione allo stoccaggio. Il rispetto degli standard imposti prevede controlli e valutazioni dei rischi costanti, non solo all’interno dell’azienda, ma anche ai fornitori di materia prima, con una conseguente qualifica degli stessi. “I controlli effettuati in ingresso – precisa l’azienda – hanno potere decisionale sull’accettazione o lo scarto del prodotto, le verifiche di processo riguardano ogni passaggio che interessa la macinazione, la miscelazione e l’insacco.

Compiti che vengono svolti con massimo impegno da personale formato e coadiuvato dall’aiuto del responsabile al controllo di qualità”. Il tutto è anche conforme alle normative vigenti in ambito igienico-sanitario: ciò permette di implementare e attuare un sistema di gestione che garantisce all’azienda di controllare il rispetto dei vincoli di qualità e sicurezza. L’applicazione degli standard permette di conseguire anche dei vantaggi: tra questi la possibilità di limitare i rischi e l’insorgenza di incidenti, ridurre al minimo le probabilità di ritiro o richiamo del prodotto e infine, la prerogativa più importante, quella dell’immagine e della garanzia che BRC e IFS si impegnano ad assicurare alle aziende certificate nei confronti dei loro clienti.

L’applicazione dei due standard BRC e IFS è dunque un presupposto necessario per poter esportare i propri prodotti ed è uno strumento di garanzia riconosciuto circa l’affidabilità aziendale. Due conferme per il Molino sul Clitunno, che trova in questi riconoscimenti la riaffermazione del lavoro svolto da sempre all’insegna della qualità e della professionalità made in Italy. (202)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini